Bellezza naturale sulle Dolomiti: la nuova Spa dell’Hotel Fanes

di Alessandra Oristano

Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes offre agli ospiti un’esperienza di benessere totale, avvolti dalle cime del Lagazuoi, del Sassongher e del Gruppo del Sella e grazie alla calda accoglienza ladina della famiglia Crazzolara.

L’albergo, nato da un antico maso, è un resort cinque stelle che conserva intatto il fascino della tradizione alpina grazie all’uso di materiali naturali come legno, pietra e marmo nell’arredamento delle camere, negli chalet, nei loft e nei saloni comuni.

Il profumo del cirmolo pervade l’olfatto e si ritrova in ogni ambiente dalla sauna alla nuova Spa di 5mila metri quadrati. Oltre a saune, bagno turco, idromassaggio con acqua salina; piscina coperta ed esterna,  l’offerta è arricchita dai nuovi ambienti: l’Aemotio Spa con lettino ad acqua riscaldato e due Fanes Private Suite dove godere l’esperienza di massaggi in coppia.

La private Spa Regno del cirmolo è una pura immersione nel benessere di tradizione alpina: sauna al fieno, vasca d’acqua salina e due vasche da bagno ricavate da un unico tronco di castagno. Da provare, il bagno al siero di latte, di vinaccioli o di oli aromatici.

La stanza Caveau richiama i prodotti dell’omonima linea cosmetica, naturali e anti-aging nati da un’innovativa tecnologia cosmeceutica, che grazie al suo composto brevettato Caveina Tecnology System, stimolano la naturale produzione di collagene ed elastina.

I prodotti Caveau Beaute, ricchi di principi attivi, di oro colloidale 24 karati e di acido ialuronico sono alla base dei trattamenti viso che danno ossigeno alla pelle.

Il RelaxRem è un massaggio per il corpo ispirato alle tecniche olistiche con un midley di dieci oli preziosi, mentre il Drenage Deconfler elimina le tossine e i liquidi di ristagno.

Fiore all’occhiello la Sky pool infinity di 25 metri d’acqua riscaldata, adagiata sulla soleggiata terrazza panoramica con vista sulle Dolomiti e affiancata da una zona solarium e una Jacuzzi.

Il benessere si ritrova anche a tavola dove lo chef Claudio De Marc prepara piatti della tradizione altoatesina, valorizzando le materie prime del territorio. La sua cucina genuina e ricca di creatività.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo