Il giardino dell’Eden di Tiffany & Co.

di Giada Barbarani

Botanica, la nuova collezione di alta gioielleria di Tiffany & Co., è un omaggio alla flora e all’artigianalità.

A raccontarla, Victoria Reynolds, vicepresidente del dipartimeno di alta gioielleria e, dal 2020, prima responsabile donna del dipartimento di gemmologia della Maison

gentlemanmagazineitaliagioielliBotanica la collezione di alta gioielleria di Tiffan4

«I fiori sono gioielli della natura: con la loro ricchezza, ella veste la sua bellezza estiva».

Prendendo ispirazione dal poeta irlandese George Croly, c’è chi ha voluto tradurre questo pensiero in un’espressione artigianale unica, in veri gioielli che potessero vestire la bellezza delle donne: è Tiffany & Co. che, da sempre, ha nei suoi archivi il motivo floreale come protagonista.

gentlemanmagazineitaliagioielliBotanica la collezione di alta gioielleria di Tiffan5

E lo è anche di Botanica: Blue Book 2022, la nuova collezione di alta gioielleria «massima espressione di tutto ciò che rappresenta Tiffany oggi», come ha spiegato Alexandre Arnault, vicepresidente esecutivo della Maison (che fa parte del Gruppo Lvmh), durante la presentazione negli Stati Uniti.

«Un omaggio alla bellezza senza tempo della flora», racconta Victoria Reynolds, vicepresidente del dipartimeno di alta gioielleria e, dal 2020, prima responsabile donna del dipartimento di gemmologia.

Victoria Reynolds, vicepresidente del dipartimeno di alta gioielleria e, dal 2020, prima responsabile donna del dipartimento di gemmologia di Tiffany & Co.

«Per questa collezione abbiamo rivisitato e reimmaginato i motivi più iconici del nostro archivio: ogni cosa, dalle spille con orchidee di Louis Comfort Tiffany ai celebri temi floreali di Jean Schlumberger, riemergono dal passato dando vita a gioielli innovativi e versatili».

gentlemanmagazineitaliagioielliBotanica la collezione di alta gioielleria di Tiffan6

Alcune creazioni sono, infatti, trasformabili e indossabili in più modi, dimostrazione ancora una volta della maestria degli artigiani.

Tra i pezzi più tecnici, la collana Dandelion, qui sopra.

«Dal design straordinario, può essere indossata in cinque modi differenti: un fermaglio nascosto consente, infatti, a chi indossa questo gioiello di trasformarlo, sostituendo un’acquamarina taglio smeraldo di oltre 31 carati al medaglione di diamanti».

tiffany botanica

«Il diamante centrale di oltre 12 carati, che ricorda il seme del tarassaco, è sicuramente il cuore di questa collezione Blue Book».

Ma il pezzo preferito della Reynolds è il bracciale Fleurage, realizzato su uno schizzo che Jean Schlumberger aveva considerato per il leggendario Tiffany Diamond.

gentlemanmagazineitaliagioielliBotanica la collezione di alta gioielleria di Tiffany1

«Un pezzo che dimostra l’immaginazione sfrenata, l’amore per la natura e la verve del designer. Invece di usare le griffe tradizionali, ha disegnato fiori (di diamanti) come incastonatura dell’acquamarina da 48 carati».

Nel giardino dell’Eden firmato Tiffany & Co., tra meravigliose orchidee-spille, foglie scultoree in platino e oro giallo, colorati cardi, il tarassaco che avvolge il polso, convivono abilmente tradizione e innovazione.

«È lo yin e yang che sottolinea il nostro savoir-faire, il design, la nostra eredità, ma anche la strada che stiamo seguendo come marchio», conclude Victoria Reynolds.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo