Champagne: Questione di millesimi

di Giuliana Di Paola

Per lo Champagne l’Italia è il quinto mercato d’esportazione in termini assoluti, ma con un debole per le etichette e le annate più pregiate

champagne

Per lo Champagne l’Italia è il quinto mercato d’esportazione in termini assoluti, ma con un debole per le etichette e i millesimi più pregiati. Gentleman ne ha selezionate sette, tutte da scoprire e sorseggiare, naturalmente, in buona compagnia.

Le feste sono l’occasione migliore per brindare con le bollicine ma le Maison hanno un motivo in più per brindare. Il 2021 è stato un anno effervescente per lo Champagne, come confermano i dati del Comité.

Un anno effervescente

Le vendite hanno toccato quota 322 milioni di bottiglie. Per vedere cifre simili bisogna tornare indietro di un decennio. Si capisce che a Reims e dintorni si veda la vie en rose.

Ma il dato più interessante è la crescita costante del prezzo medio per bottiglia. Indicazione precisa che puntare su qualità e sperimentazione paga, soprattutto in Italia, quinto mercato in termini assoluti, ma maturo per assaporare i millesimati più pregiati.

Se lo Champagne parla inglese, i millesimati, italiano

Lo Champagne parla sempre più inglese, vero, con Usa e Uk saldi in cima al podio, seguiti da Giappone e Germania. Quando il discorso si sposta sui millesimati, però, gli italiani si fanno notare, confermando il loro debole per le bottiglie Vip, giocando con l’espressione Vieillissement Prolongé, che è una delle tendenze più diffuse tra gli chef de cave.

 

Gentleman Mountains Lifestyle

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo