Fernet-Branca fiorisce in una limited edition

di Giuliana Di Paola

Attaccato alle sue radici dal 1845, Fernet-Branca sboccia nella limited edition Floreale con la classica ricetta segreta di 27 erbe, fiori e spezie

fernet branca limited edition
fernet branca limited edition

Fernet-Branca lancia una nuova edizione limitata in quattro colorazioni tutte da collezionare. Sulle bottiglie sbocciano le 27 erbe, fiori e spezie che dal 1845 compongono la sua ricetta. Un mix segreto che si tramanda di padre in figlio da cinque generazioni.

L’amaro prodotto da F.lli Branca Distillerie si veste di primavera, ma rimane saldamente attaccato alle proprie radici. Le stesse alla base della ricetta messa a punto dal fondatore Bernardino Branca e tenuta segreta di padre in figlio, fino a oggi con il conte Branca.

Proprio sotto la guida di Niccolò Branca, la distilleria ha esteso la propria presenza all’estero, con una diffusione in oltre 160 paesi dei suoi prodotti. Un portfolio che va dall’icona Fernet-Branca fino a Brancamenta, Stravecchio Branca, Carpano, Antica Formula, Punt e Mes, Borghetti e Grappa Candolini.

27 ingredienti per 4 continenti

Protagoniste delle quattro bottiglie in edizione limitata, sono proprio gli ingredienti usati per la ricetta: 27 ingredienti, tra erbe, fiori e spezie, provenienti dai quattro continenti. Da qui il mappamondo sul logo sormontato dall’aquila.

Le botaniche alla base di Fernet-Branca sono un giro del mondo sull’orlo di un bicchiere. Dal rabarbaro dalla Cina alla camomilla italiana e argentina, passando per il pregiato zafferano iraniano, la genziana francese, la Galanga di India e Sri Lanka.

Il richiamo ai quattro continenti è stato il leit motiv delle limited edition precedenti, in cui a cambiare era l’astuccio, con latte dedicate ad Asia e Africa, Europa e America. Stavolta a cambiare invece è la livrea stessa del Fernet-Branca da scegliere nelle quattro versioni gialla, nera, verde o blu, per spiccare ancora meglio nelle bottigliere dei locali di tutto il mondo.

Fernet & Mixology

Apprezzato come digestivo a fine pasto in Italia, l’amaro è apprezzato in tutto il mondo in forme diverse: negli american bar lo si offriva come shot di benvenuto, mentre in Argentina da sempre si beve nella versione long drink Fernet & Cola. Non a caso il Fernet-Branca si produce in Argentina oltre che nello stabilimento in centro a Milano.

Negli anni la sua duttilità in miscelazione è stata sempre più apprezzata. Come nel Fernet Cup, versione del Moscow Mule tanto riuscita da meritarsi persino la tazza ad hoc, in rame ma con il classico logo dell’aquila che sorvola il mappamondo.

fernet branca
Fernet Cup la versione del Moscow Mule a base dell’amaro distillato da Fratelli Branca Distillerie.

 

 

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo