Gentleman Novembre

. The best of luxury

di Giulia Pessani

gentleman novembre 2022 george clooneyIl lusso si fonda sulla rarità, sul sottile equilibrio tra disponibilità e desiderio. A cominciare da valori come tempo e gentilezza.

Ci sono piaceri che non hanno prezzo. E non lo hanno perché coincidono con valori che, a loro volta, trasmettono piacere. Sono le 7 Rarità di Gentleman, che dedica il numero di novembre al meglio del lusso. The Best of Luxury… 

Cominciamo dalla Gentilezza, che è proprio nell’etimologia del nome della testata, la virtù dei forti, così forti da non voler mettere la forza in vetrina (come richiesto dagli usi e costumi contemporanei). Segue subito il Buongusto, ormai rarissimo, perché impermeabile alla pressione di dati e influencer.

Presenza, un bene insostituibile e non c’è Metaverso che tenga, Silenzio, Tempo, Profondità sono gli altri piaceri, valori inestimabili del gentleman e della gentlewoman autentici. A questi, last but not least, si aggiunge l’Ironia (meglio ancora, l’autoironia), l’elemento segreto per assicurarsi un mondo ricco di sfumature e diversità (da pagina 16). Tutto il resto è qui, presente, è il percorso che questo giornale segue ogni mese, da oltre 20 anni, per raccontare ai suoi lettori come godersi la vita e il tempo libero, cioè il presente, scegliendo il meglio che creazioni ed esperienze del lusso tangibile offrono.
La condizione fondamentale del lusso, per altro, è proprio la rarità che, quando si scende con i piedi per terra nel marketing, gli esperti definiscono scarsità: che gusto ci sarebbe a mangiare tutti i giorni in un ristorante stellato? Sulla scarsità di prodotto (ed esperienze) alcune marche fondano il loro successo e gestiscono il sottile equilibrio tra disponibilità e desiderio.

In questo numero, gentili lettori, trovate una summa di quelli che per Gentleman è The best of luxury… E non è un caso se l’uomo che può avere e comprare tutto, George Clooney, si sia fatto ritrarre per un servizio fotografico con il suo cane e un’auto d’epoca che gli ha regalato suo padre. Considerato l’erede di Cary Grant quanto a stile, George Clooney è un attore non-attore. Ultimamente ha girato pochissimi film, ora è nelle sale con Ticket to Paradise, commedia romantica al fianco della sua amica del cuore Julia Roberts (e già poter stare con gli amici, quando ci si affaccia alla vita adulta è un privilegio assoluto) e si è dedicato a investimenti immobiliari e imprese sostenibili che hanno cambiato le sorti di un territorio. L’esempio più vicino a noi è il Lago di Como, diventato grazie a lui una delle destinazioni più ambite dal turismo extra lusso a livello mondiale (e di pari passo è andato il mercato del real estate).

L’altra cover di Gentleman spetta a Marc Spiegler, l’uomo che ha in mano il mercato mondiale dell’arte contemporanea. Ceo di Art Basel e Miami Art Basel (1-4 dicembre), Spiegler offre ai super ricchi del mondo l’arte dove vogliono (e gli è più conveniente) comprarla e, allo stesso tempo, guida l’avanzata degli NFT, nuova forma d’investimento immateriale, ad altissimo rischio e quindi adrenalina.
Viaggi, con uno
speciale Travel&Resort per programmare magnifiche fughe d’inverno; gusto, con il prezioso tuber magnatum, vini, moda, interiors, motori e molto altro arricchiscono questo numero. Buona lettura a tutti e buon divertimento (Giulia Pessani)

 P.S. Classifche, top five, top ten e sondaggi (G Survey) che trovate in questo numero sono anche, molto più numerosi e ricchi di informazioni, nel sito gentleman.it e ogni weekend su Instagram @gentlemanmagazineitalia 

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo