I 100 vini rossi al top. La superclassifica di Gentleman a puntate

di Emanuele Elli (Elaborazione dati)

Quali sono i 100 migliori vini rossi italiani ottenuti incrociando e sommando i rating delle sei guide più autorevoli? Lo svela la superclassifica 2022 di Gentleman, un database unico, che raccoglie rating da oltre 15 anni.

Da oggi, per quattro giorni, pubblichiamo, a puntate e dal basso, la top 100 dei migliori vini rossi (potete leggerla completa su Gentleman di febbraio in edicola o in versione digitale, scaricando il numero da App Store e Google Play).

gentleman magazine italia lifestyle nuovo numero di gentleman febbraio vini superclassifica

Come si ottiene la superclassifica

La Superclassifica dei 100 migliori vini rossi italiani prende in considerazione tutti i vini giudicati con i massimi punteggi nelle edizioni 2022 di sei guide: Vini d’Italia del Gambero Rosso, I vini di Veronelli, Guida essenziale ai vini d’Italia di Daniele Cernilli, Vitae dellAssociazione Italiana Sommelier, Bibenda della Fondazione Italiana Sommelier; Annuario dei migliori vini italiani di Luca Maroni.

Il panel complessivo ha riguardato quest’anno 2.494 etichette; per ciascuna di queste si è poi verificato il punteggio assegnato da tutti e sei i recensori.

La somma dei voti determina la graduatoria finale. Tre delle guide citate (Veronelli, Cernilli e Maroni) attribuiscono già voti in centesimi, per le altre che esprimono invece giudizi rappresentati da simboli (bicchieri, grappoli o viti) si sono adottate delle equivalenze. Per Gambero Rosso: Vini dell’anno, 3+=100, 3 bicchieri=97; 2 bicchieri rossi=92,5; 2 bicchieri neri=88; 1 bicchiere nero=82,5. Per Bibenda: Vini dell’anno, 5+=100;
5 grappoli=95; 4=87,5; 3=82; 2=77.

Ancora diverso il conteggio per Vitae: qui alle 4 viti è infatti affiancato un punteggio in centesimi, mentre per le categorie inferiori (3 viti e mezzo, 3, 2 e 1 viti) sono stati utilizzati i voti massimi del range indicato dagli stessi autori (3+=90; 3=87; 2=84; 1=79).

Ecco qui la prima puntata della classifica, dal basso, che raccoglie quindi i vini dalla 101° posizione (grazie a un parimerito) alla 78°.

gentleman magazine italia wine superclassifica i migliori 100 vini rossi italiani 1 puntata


A chiudere la classifica, troviamo il Barolo VignaRionda Riserva 2015 ,Massolino –  Vigna Rionda, a pari merito con il Duemani Cabernet Franc Rosso Costa Toscana 2018 della cantina  Duemani. Appena sopra, sempre parimerito, altri due vini toscani: il Brunello di Montalcino Vigna del Suolo 2016, Argiano, e il Bollgheri Superiore Ornellaia La Grazia 2018,  Ornellaia.

La Toscana si conferma anche alla posizione 97, con un altro Brunello, in questo caso quello de Il Marroneto, un Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2016. Alla posizione 96, la cantina piemontese di Bruno Giacosa è presente con il Barbaresco Asili Ris. ’16; mentre al 95° posto si trova l’Etna Rosso Diciassettesalme 2019 di Cottanera (Sicilia).

Nella superclassifica dei 100 migliori vini rossi italiani, le posizioni dalla 90 alla 94 sono occupate da cinque vini che hanno ottenuto il parimerito (considerando questo, si collocano alla 54° posizione generale con 536 punti). Stiamo parlando di Carano Lagrein Riserva 2018, Baron Di Pauli, Alto Adige; Terre di Pisa Sangiovese Mimesi 2018, Tenuta di Ghizzano, Toscana; Rubesco 2019, Lungarotti, Umbria; Duca Cantelmo Atina Cabernet Riserva 2017, Antica Tenuta Palombo, Lazio; Marinus 2019, Il Conte – Villa Prandone, Marche.

Risalendo, troviamo: AA Santa Maddalena Classico Premstallerhof Select 2020, Rottensteiner ; l’umbro Sariano 2018, Pomario; Chianti Classico Riserva 2018, Querciabella; il toscano Ser Amerigo 2016, Marchesi Gondi; Barbera d’Asti Sup. La Luna e i Falò ’19, Vite Colte.

Nelle posizioni superiori, con un punteggio totale di 541,5 a pari merito, ci sono: Nero 2018, Conti Zecca (Puglia); Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Pieluni Riserva 2015, Dino Illuminati; Chianti Classico Gran Selezione Monna Lisa 2017, Vignamaggio.

Con 542,5, altri tre pari merito: il siciliano Cerasuolo di Vittoria Classico Iri da Iri 2014, Valle dell’Acate; e i due toscani Tinata Monteverro Toscana Rosso 2018, Monteverro, e Montecucco Rosso Ris. ’18, ColleMassari.

Il primo appuntamento della superclassifica a puntate si chiude con il Colli di Trasimeno Gamay Poggio Petroso Riserva 2018 di Duca della Corgna con 543 punti.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo