Inverroche gin: spirito sudafricano

di Giuliana Di Paola

Inverroche è il gin distillato del fynbos, botaniche uniche del Sudafrica. Azienda familiare, in sei anni è entrata nel mondo Pernod Ricard e distribuita in 15 Paesi 

inverroche gin

Fondata dall’ex hostess, oggi imprenditrice di successo Lorna Scott, la distilleria Inverroche è una dichiarazione d’amore per Still Bay e la comunità di questo villaggio di pescatori non lontano da Cape Town. 

Zona magica a sud del Sud Africa circondata da colline calcaree, montagne, boschi, foreste che sovrastano l’Oceano Indiano dove crescono le botaniche uniche alla base del gin Inverroche.

Fynbos, le botaniche sudafricane

Le botaniche di Inverroche Gin vengono proprio dal Fynbos, termine afrikaans di radice germanica, equivalente all’inglese bush, che si riferisce al bioma unico e alla flora che cresce solo qui. 

Dalla boscaglia fine con cespugli e arbusti tipici è tipica della zona di Silvermine, la riserva naturale, dove gli abitanti di Città del Capo amano passeggiare nel proprio tempo libero.

inverroche gin
Lorna Scott col gin limited edition Inverroche Coco Capensis, il terzo della linea The Creative Collection.

Inverroche Classic, Verdant e Amber 

Lorna è riuscita a distillare quest’unicità nel gin Inverroche. Il nome è un omaggio alle origini degli Scott: scozzesi con Inver, ossia confluenza d’acqua, quella tra il fiume Goukou e l’Oceano Indiano, e francesi con Roche, roccia ossia le colline calcaree.

E allo stesso tempo indica gli elementi naturali unici alla base del distillato, una vera alchimia africana declinata in tre release. 

inverroche gin verdant

Ciascun gin Inverroche è espressione dei diversi fynbos per il Classic si tratta del fynbos calcareo e le dominanti sono agrumate. Per Verdant le botaniche sono tipiche montuose più leggere e floreali, per Amber invece costiere e note floreali e legnose. 

inverroche gin
La distilleria Inverroche fondata sei anni fa da Lorna Scott nel villaggio di Still Bay vicino Cape Town.

La distilleria Inverroche

Azienda familiare che coinvolge i tre figli di Lorna, Rohan e Lauren e lo chef stellato Micheal Scott, Inverroche è una community con un impatto su tutta la comunità.

«Siamo molto orgogliosi che il 70% dei nostri dipendenti siano donne indigene e dell’effetto a catena del nostro successo sulle loro famiglie, sul turismo e sulle imprese locali» Lorna Scott

In soli sei anni la distilleria è passata da family business a struttura industriale, legata all’universo Pernod Ricard e ora distribuita in 15 Paesi in tutto il mondo.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo