Joaquin Phoenix: giù la maschera

L’attore premio Oscar per Joker, vegano fin da bambino, sostiene le battaglie a favore dell’ambiente

Per chi conosce Joaquin Phoenix solo come attore, quando ha visto le le foto scattate sulle scalinate del Campidoglio, a fianco di Jane Fonda e Susan Sarandon, con le manette ai polsi, avrà sicuramente pensato ai frame di un nuovo film.

In realtà, il premio Oscar 2020 (grazie alla magnifica interpretazione in Joker) era sceso in piazza per manifestare contro le multinazionali e le aziende complici della crisi climatica, così come ha poi fatto a Londra contro gli allevamenti intensivi.

Vegano fin da piccolo (pare che sia stato lui a convincere l’Hollywood Foreign Association Press a servire, per la prima volta in 77 anni, un menù totalmente veg durante la cena di gala per i Golden Globe), dopo aver prestato la sua voce per un documentario antispecista Earthlings, ne ha prodotto uno lui, The Animal People, sul mondo dell’attivismo animalista e antispecista.

Nominato nel 2020 persona dell’anno dalla Peta, organizzazione no-profit per la tutela dei diritti animali, non ha mancato di dedicare gran parte del suo discorso di ringraziamento dal palco degli Oscar  a questo tema.

«Penso che ci siamo disconnessi dal mondo naturale. Molti di noi sono figli di una visione egocentrica del mondo, per questo crediamo di essere il centro dell’universo. Andiamo nella natura e deprediamo le sue risorse».

È arrivato il momento di togliere la maschera e riconnettersi con la natura.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo