Ares Design Alla guida di un sogno

di Nicola D. Bonetti

Carrozzeria? Molto di più. Le automobili custom o one-off di Ares Design sono pezzi unici, costruiti da officine di artigiani e ingegneri.

Le-automobili-custom-o-one-off-di-Ares-Design-Panther-ProgettoUno-(1)
Panther ProgettoUno è una supercar in edizione limitata a 24 esemplari personalizzati, con motore centrale V8 aspirato da 715 cavalli.

Il termine carrozziere indica chi costruiva carrozze: infatti, in inglese è coachbuilder. All’arrivo delle automobili i costruttori realizzano i telai e raramente i motori, che si comprano, affidando la produzione del resto della vettura ai carrozzieri.
Questi operano in atelier dove maestri lattonieri, i cosiddetti battilastra, creano forme seducenti.

La S1 Project Spyder è progettata interamente da Ares Design.

Con la produzione in serie le auto per tutti non soddisfano i clienti più esigenti e così i marchi blasonati affidano i loro chassis ai migliori carrozzieri che propongono anche versioni speciali: le fuoriserie.

Con i decenni, nascono auto uniche, le one-off, o altamente personalizzate: nessun esemplare è uguale ad altri.

Il desiderio dei clienti è, infatti, essere diversi, non solo mostrando uno status elevato: guidare auto uniche induce soddisfazioni profonde. Argomenti, questi, ben compresi da Ares Design di Modena: con 150 dipendenti unisce le competenze di ingegneri e tecnici con carrozzieri e artigiani, creando auto uniche.

gentleman magazine italia auto -one-off-di-Ares-Design-Wami_Lalique_Spyder_Blue_Closed-(1)
Ares Design con Wami Lalique Spyder unisce lo stile del passato agli interni della cristalleria alsaziana: 12 esemplari, prenotabili.

Derivate da icone come Porsche 964 Turbo e Defender Ultra V8, oppure modificate profondamente (è il caso della Bentley Mulsanne diventata Coupé e dell’affascinante classica Wami Lalique Spyder, un esempio di co-branding con la maison francese di cristallerie), o progettandole completamente: Panther ProgettoUno, seguita da S1 Project, anche Spyder.

Gentleman ha incontrato il ceo e il co-fondatore Dany Bahar, svizzero di origine turca con esperienze in Ferrari e Lotus.

gentleman-magazine-italia-auto-ARES-Design-CEO_Dany-Bahar
Il ceo e il co-fondatore Dany Baha.

Gentleman. Come definirebbe Ares Design?
Dany Bahar. È un’azienda unica che progetta e crea veicoli costruiti a mano su ordinazione. Iniziamo la personalizzazione dei prodotti proprio là dove gli altri costruttori si fermano o dove non possono andare.

G. Quali auto offrite ai clienti?
D.B. Prodotti che non si possano trovare altrove. Opzioni di personalizzazione che probabilmente non possono ottenere con i servizi «tailor made» di altre realtà, o a cui non hanno ancora pensato.

G. Vi basate sulle richieste o predisponete proposte specifiche?
D.B. Siamo impegnati a capire bisogni e desideri ancor prima dei clienti stessi. La filosofia al centro della nostra attività è la co-creazione, un approccio condiviso grazie al quale i clienti possono lavorare a fianco dei nostri designer, ingegneri e artigiani, nel processo creativo: dai primi bozzetti al prodotto finale. Lavorare a livello così personale ci permette di realizzare i loro sogni. Percorso molto individuale: la comprensione dei desideri non ne delude le aspettative.

gentleman-magazine-italia-auto-Le-automobili-custom-o-one-off-di-Ares-Design-Defender_UltraV8_1
Un auto unica derivata da un’icona: la Defender Ultra V8.

G. Il mercato di auto speciali, ideate e sviluppate su misura, è cresciuto durante la pandemia?
D.B. Sì, con l’isolamento i clienti hanno più tempo per considerare ciò che desiderano e possono dedicarsi maggiormente a interagire con i team di vendita. Per creare e gestire 4-5 progetti in parallelo, la struttura deve essere su misura, con i migliori e più talentuosi dipendenti. Investire in entrambi questi campi è la chiave del nostro successo e riflette il nostro impegno in questo business.

Ares Design guarda avanti, anche verso mercati al momento inesplorati. Continuerà a investire nella sede di Modena, con espansione dagli attuali 23 mila mq a 30 mila. Con assunzioni in tutte le aree dell’azienda, aumentando il numero dei dipendenti dagli attuali 150 a 250 nei prossimi 12 mesi.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo