Nicole Morganti: la mente, e il sorriso, di Lol

di Cristina Cimato

Nicole Morganti, alla guida della divisione italiana di Amazon Originals, è la donna che realizza i format di successo di Prime Video: dal documentario su Tiziano Ferro al comedy show Lol

Nei suoi occhi si è riversato il mare e la sua risata è piena e generosa, mentre il suo incedere nel mondo del lavoro è stato leggero, ma molto determinato. Ha iniziato la sua carriera a Mtv, per poi approdare a Sky e, in seguito, a Discovery Networks. Oggi Nicole Morganti è head of Amazon Originals Italia, la divisione italiana di Amazon Studios che produce programmi per Prime Video. Dal suo arrivo nel 2019, che è coinciso con la nascita di questa area, ha realizzato format di immediato successo. Il primo è stato il reality-thriller Celebrity hunted – Caccia all’uomo, di cui è in arrivo in estate la seconda stagione. Poi, è stata la volta del documentario Ferro, sulla vita di Tiziano Ferro, mentre ad aprile è andato in onda il comedy show LOL: Chi ride è fuori, una sfida tra 10 comici professionisti che ha riscosso un grandissimo successo.

Gentleman. Lei lavora in una sorta di start-up all’interno del colosso Amazon. Come si vive tra questi due universi?
Nicole Morganti. Inizialmente è stato un po’ complicato perché ero sola in Italia, anche se Amazon era già enorme. Ma la forza del gruppo è quella di voler investire in prodotti locali e di qualità. Siamo cresciuti in fretta nonostante la pandemia. Nel 2020 abbiamo lanciato due Originals invece dei quattro previsti, ma il team si è rafforzato e continuerà a crescere.

G. Qual è il valore aggiunto di una donna al comando?
N.M. Rispetto a tante realtà lavorative, in Amazon le donne ai vertici sono molte. L’azienda è stata una delle prime che ha reso gli stipendi parificati e in Italia questo è un bel segnale. Il vantaggio è che una donna non darà mai per scontato di essere lì. E poi siamo portate al lavoro multitasking. E capiamo le priorità.

G. Che consigli darebbe a una ragazza che si affaccia oggi al mondo del lavoro?
N.M.  Non solo non è facile lavorare in realtà che sono nate con leader maschili, ma è difficile realizzarsi come donna in Italia. Viene sempre chiesto di rinunciare a qualcosa. Sarebbe bello che le ragazze di oggi avessero davanti un futuro in cui possono prendere tutto. Che non si debbano soffermare sui limiti, ma pensare alle opportunità che avranno.

Il cast di Lol: 10 comici si sfidano a non ridere sotto lo sguardo attento di fedez e Mara Maionchi

G. La maggior parte dei programmi di Prime Video cui ha dato vita finora hanno un tono scanzonato, divertente. Quale valore ha questo aspetto per lei?
N.M. L’intrattenimento è un genere su cui puntiamo molto. Nel nostro primo Originals, Celebrity hunted – Caccia all’uomo, ci siamo resi conto che gli italiani tendono a essere estremamente ironici. L’ironia ci salva la vita, soprattutto in un momento come questo. Con LOL: Chi ride è fuori ci affidiamo a un cast di fuoriclasse, da Elio fino a Caterina Guzzanti. Siamo imbattibili in questo aspetto.

G. Dove si vede tra 10 anni?
N.M. Mi piacerebbe pensare di lavorare con la realtà virtuale e aumentata.

G. Che impronta sta lasciando dentro Amazon?
N.M. Personalmente sto lasciando l’impronta dell’entusiasmo. A livello di industry, il fatto di riuscire a fare progetti ambiziosi. Partire dalle idee e non dal budget. Siamo capaci di realizzare progetti ammirati in tutto il mondo.

G. Se dovesse esprimere un desiderio, quale sarebbe?
N.M. Avere le giornate di 48 ore. E poi vorrei un giorno trovare più affascinante l’esercizio fisico di un piatto di paccheri al sugo…

 

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo