Oltre l’asfalto su una bici gravel

di Samantha Primati

Oltre l’asfalto su una bici gravel, alla scoperta di itinerari avventurosi in mezzo alla natura, pedalare diventa slow.

gentleman sport bicicletta benessere gravel alta badia
Una delle innumerevoli strade bianche, dell’Alta Badia, un percorso poco conosciuto, ai piedi dei due Parchi Naturali Fanes-Senes-Braies e Puez-Odle.

Gravel. È la parola d’ordine di quest’anno. Ma che cosa significa? Letteralmente ghiaia, terriccio. Con questo termine si intende il ciclismo praticato su sterrati con fondi ghiaiosi, fuori strada. Il termine è inglese, lingua che dà sempre un tono cool a quello che descrive. Perché è dagli Stati Uniti che arriva questa tendenza, e non è un caso che sia nata in un territorio senza confini, un’area dove ancora moltissime strade secondarie sono lasciate sterrate, perché troppo costose da manutenere. Si pedala su una bici speciale che, a colpo d’occhio, ha tutta l’aria di una bicicletta da corsa, ma è molto di più.

gentleman sport bicicletta benessere gravel alta badia
Alta Badia

Ha ruote più grandi da 28 pollici di diametro; il telaio, in acciaio o in carbonio, ha geometrie che favoriscono una stazione di guida eretta e la rendono comoda da cavalcare anche per lungo tempo e agevole da condurre su strade con curve ampie dall’infido fondo stradale sdrucciolevole. Le coperture delle gomme hanno una sezione ampia che arriva fino ai 35 mm, con battistrada grippante proprio per favorire la sicurezza sul terreno. In poche parole, è una bici eclettica. Versatile.

gentleman sport bicicletta benessere gravel nigeria wilier
Alcuni momenti del tour in Namibia organizzato da Wilier Triestina.

E porta con sé una formula magica che rende l’esperienza del ciclismo diversa. Infatti, cambia l’approccio alla disciplina, l’agonismo cede il passo all’avventura e al piacere di stare nella natura. Pedalare diventa slow, su strade non frequentate dalle auto. Lontano da pericoli.

gentleman sport bicicletta benessere gravel nigeria wilier
Alcuni momenti del tour in Namibia organizzato da Wilier Triestina.

Ma c’è di più: nessuna disciplina legata alle due ruote è tanto eterogenea da raccogliere un bacino di utenti così vasto come il gravel. Coinvolge neofiti ed esperti, tutti insieme, sotto lo stesso cielo e sopra la stessa terra. Tutti appassionati. Con un panel di eventi che va dalle ultracycling autorganizzate fino ai tour enogastronomici per scoprire i territori. Borse ben fissate al telaio, check-up della bici fatto, gamba tonica, abbigliamento comodo e via.

gentleman sport bicicletta benessere gravel nigeria wilier
Alcuni momenti del tour in Namibia organizzato da Wilier Triestina.

La gravel bike è un mezzo che conduce in luoghi inimmaginabili, con percorsi che variano da uscite giornaliere a veri e propri viaggi di più giorni, per i cuori più avventurosi. Come quello tra Richtersveld Transfrontier Park e Deserto del Namib, più di 600 chilometri tra altopiani, canyon e grandi dune di sabbia immersi in quel colore ocra tipico del territorio africano che infonde negli occhi lo spirito selvaggio del Continente antico.

gentleman sport bicicletta benessere gravel nigeria wilier
Alcuni momenti del tour in Namibia organizzato da Wilier Triestina.

Dall’Africa all’Europa passando per i Pirenei. Lungo le strade della catena montuosa una volta all’anno, nel mese di marzo, si tiene La Gravel66, un percorso di circa 80 km ad anello con un dislivello di circa 2.000 metri che si può fare in un giorno. Tra colline ricoperte di vigne e cime innevate. E poi ci sono le isole.

gentleman sport bicicletta benessere gravel bianchi gravel gourmet
Sulle colline dell’Emilia Romagna per il Gravel Gourmet 2022 © Giacomo Podetti

Tenerife, Maiorca, Minorca, e perché no Catalina, affacciata sulla costa della California splendidamente esotica. Ma non serve andare all’estero per gustare l’anima di questa disciplina, basta recarsi in Toscana sulle strade bianche. Un percorso ad anello suggestivo che parte e arriva a Gaiole in Chianti, divenuto itinerario permanente dopo il successo dell’Eroica, una manifestazione cicloturistica dedicata al ciclismo d’antan.

gentleman sport bicicletta benessere gravel bianchi gravel gourmet
Sulle colline dell’Emilia Romagna per il Gravel Gourmet 2022.

La lentezza, la polvere, gli amici, la socializzazione, il piacere di ritrovarsi, di conoscersi e di viversi. Di scoprire il territorio con tutto ciò che ha da offire dal cibo al vino.
È il caso della Gravel Gourmet, un tour sulle colline dell’Emilia Romagna tra castelli, borghi, senza pettorali, senza competizione. No race no stress (motto di una serie di eventi appena nati che si svolgono tra Radda in Chianti e Bormio), principio fondamentale del pedalare gravel. Con lentezza, perché quello che conta è il viaggio e non la meta. E l’Italia è uno dei luoghi più belli da esplorare pervasi da questo feeling.

gentleman sport bicicletta benessere gravel trek bike
Sulle strade dell’Isola di Catalina con Trek Bikes.

Proprio per le sue caratteristiche geologiche, si può pedalare dalle montagne al mare. Gli itinerari non si contano, dal Tuscany Trail alla Via Francigena, dalla Via del Sale alla Monsterrato-Strade Bianche Monferrato, fino alla Grande Escursione Appenninica, un trekking di alte vie nell’Appennino Tosco-Emiliano, ideato da Reinhold Messner negli anni ’80 e oggi conosciuto come Alta Via dei Parchi. La traccia è stata adattata per biciclette ed è percorribile anche con bici gravel, 600 km, 22.000 m di dislivello, 37 passi, 3 parchi nazionali, 7 parchi regionali e aree protette lungo il great divide italiano.
Una vera, grande avventura.

gentleman sport bicicletta benessere gravel trek bike
Sulle strade dell’Isola di Catalina con Trek Bikes.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo