Quale Tequila cocktail sei Paloma o Margarita?

di Giuliana Di Paola

Nelle drink list dei locali i cocktail a base di tequila sono un must. Ma tra Paloma e Margarita, quale sarà il preferito dai lettori di Gentleman?

tequila cocktail
Margarita è tra i più noti cocktail a base di Tequila, con aggiunta di Triple Sec e lime fresco.

Tra i cocktail a base di Tequila il Margarita di solito è in cima alla lista dei più ordinati. Ma il Paloma è tra i più amati dai bar tender. Ecco com’è andata la sfida nel sondaggio online tra i lettori di Gentleman.

Margarita

Considerato un Contemporary Classic dall’Iba, il Margarita è il cocktail a base di Tequila più conosciuto e amato. E il sondaggio di Gentleman conferma con un gradimento dell’84%. Ricetta semplice e allo stesso tempo scenografica, si presta a diverse interpretazioni.

Ingredienti:
50 ml Tequila 100% Agave
20 ml Triple Sec
15 ml di succo di lime fresco

Preparazione:
Mettere tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio. Agitare e versare in un bicchiere da cocktail raffreddato e con sale sul bordo, a piacere.

tequila cocktail
Paloma l’aggiunta di pompelmo rosa lo rende leggero e dissetante.

Paloma

Presenza fissa nelle drink list degli ultimi anni, si presta a molte versioni. La ricetta originale si deve pare a Don Javier Delgado Corona, patron del locale La Capilla di Tequila, omonima cittadina di Jalisco patria del distillato di agave azul. Il successo oltre confine è arrivato grazie al bar tender statunitense Evan Harrison.

Ingredienti:
50 ml Tequila
5 ml Succo di lime
Un pizzico di sale
100 ml Pompelmo rosa

Preparazione:
Si costruisce direttamente in un tumbler alto sul ghiacchio. Mescolare e guarnire con uno spicchio di pompelmo rosa.

tequila cocktail Tommy's Maragarita
Tommy’s Maragarita al posto del Triple sec c’è lo sciroppo d’agave.

Tommy’s Margarita

Il più famoso tra i twist sul grande classico è quello a base di sciroppo di agave messo a punto nel 1965 da Julio Bermejo, figlio dei proprietari di Tommy’s. Il ristorante messicano a conduzione famigliare di San Francisco è tra l’altro uno dei più grandi templi del distillato di agave che vanta oltre 300 referenze di Tequila tra cui scegliere.

Ingredienti:
60 ml Tequila Reposado
30 ml di succo di lime fresco
30 ml di sciroppo d’agave

Preparazione:
Versare tutti gli ingredienti con ghiaccio in uno shaker e agitare bene, filtrare in un bicchiere con ghiaccio raffreddato e guarnire con una fetta di lime.

cocktail tequila sunrise
Tequila Sunrise l’aggiunta di granatina finale crea un effetto alba, da qui il nome.

Tequila Sunrise

Il nome Tequila Sunrise si deve all’aggiunta dello sciroppo di Granatina versato e non mescolato per creare l’effetto alba, appunto, nel bicchiere. Il cocktail deve la sua fortuna a Mick Jagger che gli dedicò la tournée del 1972 dei Rolling Stones. E dà il nome anche al film Tequila Connection, nella versione italiana, in cui Mel Gibson e Kurt Russel si contendono Michelle Pfeiffer.

Ingredienti:
45 ml Tequila
90 ml succo di arancia fresco
15 ml sciroppo di Granatina

Preparazione:

Versare Tequila e succo d’arancia nel bicchiere sul ghiaccio e aggiungere lo sciroppo di Granatina senza mescolare. Guarnire con mezza fetta o scorza d’arancia e ciliegina.

tequila cocktail vampiro
Vampiro il colore rosso sangue è dovuto al succo di pomodoro ma soprattutto di arancia fresca.

Vampiro

Nonostante il colore, non è un propriamente twist sul Bloody Mary. Entrato nella lista dell’Iba tre i New Era, il Vampiro è stato inventato in Messico, pare da un fruttivendolo di un paesino sulle rive del Lago Chapala: lo preparava in sacche di plastica (da qui il nome) per dissetarsi durante il giorno. Da lì con il passaparola ha iniziato a venderlo insieme alla verdura ai clienti. Ma da queste parti resta poco noto e poco apprezzato (solo 45%).

Ingredienti: 

5 cl di Tequila
7 cl di Succo di pomodoro
3 cl di Succo di arancia
1 cl di Succo di lime
5 grammi di miele di acacia
Una fettina di cipolla
una o due rondelle di peperoncino fresco
4 gocce di Worchestershire Sauce

Preparazione:
Versare tutti gli ingredienti con ghiaccio in uno shaker e agitare bene, filtrare in un bicchiere con ghiaccio raffreddato e guarnire con una fetta di lime o peperoncino.

long island ice tea
Long Island Ice Tea il top di Cola finale dà l’impressione di un innocuo tè freddo.

Long Island Iced Tea

Altro drink nostalgico, negli anni 80 è stato tra i più bevuti in discoteca insieme alla Tequila Bum Bum, il nome non si riferiva a Boris Becker, ma alla reazione del distillato con la bibita gasata (tonica, gassosa o soda). Il cocktail prende il nome dall’isola dove è stato inventato e dall’innocuo aspetto di un tè freddo. In realtà il top finale di Cola maschera le cinque basi mescolate insieme. Tante e forse troppe per un periodo in cui si preferiscono cocktail a bassa gradazione alcolica. Infatti è il drink più penalizzato dal sondaggio.

Ingredienti: 

15 ml di vodka
15 ml Tequila
15 ml rum bianco
15 ml gin
15 ml Triple Sec
30 ml Succo di limone
20 ml Sciroppo
Top con Cola

Preparazione:

Aggiungere tutti gli ingredienti in un bicchiere pieno di ghiaccio.
Mescolare e finire con il top di Cola. Guarnire con fetta di limone.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo