Seedlip per bere senza bere

di Giuliana Di Paola

Diageo ha acquisito Seedlip il distillato pioniere del bere senza bere che in sei anni ha conquistato 30 dei 50 Best Bars del mondo

Seedlip bere senza bere
Le tre referenze della gamma Seedlip: da sinistra, Garden 108, Grove 42 e Spice 94.

Diageo ha acquisito Seedlip il distillato per bere senza bere. Pioniere del trend no-alcol, in appena sei anni è riuscito a conquistare molti ristoranti stellati e 30 tra i 50 Best Bars del mondo. E offre un’alternativa a chi non vuole o non può bere per scelta o per salute. Seedlip bere senza bere

Il profilo aromatico di Seedlip Spice 94 comprende quercia, cardamomo, scorza di limone e pompelmo, corteccia di cascarilla e altre bacche caraibiche.

Lanciato nel 2015, Seedlip è l’abbreviazione di “dal seme alle labbra”, perfetta sintesi della filosofia del prodotto. Il fondatore, Ben Branson, proviene da un’antica famiglia di agricoltori inglesi e dopo il ritrovamento casuale del manoscritto The Art of Distillation, datato 1651, si è lanciato nella distillazione non alcolica a base di erbe.

Seedlip Garden 108
In Seedlip Garden 108 prevalgono le note erbacee e floreali di piselli, fieno, rosmarino, timo, menta e luppolo.

Da un semplice alambicco in rame e un’attenta selezione degli ingredienti, Ben Branson è riuscito a dare un’alternativa concreta a chi vuole bere senza bere. Prima è nato Spice 94, un blend aromatico e complesso caratterizzato da sentori di quercia e cardamomo, scorza di limone e pompelmo, corteccia di cascarilla e altre bacche caraibiche.

Seedlio Grove 42
Seedlip Grove 42 ha un profilo caldo e agrumato con sentori di arancia amara e rossa, mandarino e citronella, zenzero e limone.

La seconda etichetta, lanciata nel 2016, è stata Seedlip Garden 108. Qui a prevalere, come sottolinea il nome, sono le note erbacee e vegetali di piselli, fieno, rosmarino, timo, menta e luppolo. Infine, due anni dopo, è arrivato Seedlip Grove 42, dal profilo caldo e agrumato con sentori di arancia amara e rossa, mandarino e citronella, zenzero e limone.

All the Spice 

Ingredienti: 50 ml Seedlip Spice 94, Indian Tonic.

Preparazione: Versare in un Highball con ghiaccio e guarnire con scorza di pompelmo.

Un Seedlip Spice 94 & tonic. La cifra richiama il 1494, l’anno in cui gli europei arrivarono in Giamaica a sottolineare il suo carattere speziato.

seedlip cocktail grove 42 mule

Seedlip Grove 42 Mule

Ingredienti: 50 ml Seedlip Grove 42, top di Ginger Beer.

Preparazione: Versare in un tazza di rame con ghiaccio e guarnire con una fetta di lime.

L’ultimo arrivato della famiglia Seedlip è un’esplosione di agrumi da qui l’omaggio nel nome all’anno 1542, in cui è stata usata per la prima volta in inglese la parola Orange per descrivere il frutto e il colore.

Seedlip cocktail garden

Peas & Love 

Ingredienti: 50 ml Seedlip Garden 108, tonica.

Preparazione: Versare in un Highball con ghiaccio e guarnire con un baccello di pisello.

Seedlip Garden 108 & Tonic esalta la freschezza di menta, timo, rosmarino, fieno, luppolo e sopratutto piselli. Il 108 indica i giorni necessari, in media, per piantare, crescere e raccogliere i baccelli.

eeedlip cocktail book
Seedlip. The Cocktail Book è stato pubblicato in Inghilterra da Penguin Random House nel 2018.

In vendita a 29.90 euro, Seedlip è distribuita da Diageo, leader del beverage con un portfolio sterminato che va dai whisky Johnnie Walker e J&B, dalle vodke Smirnoff e Ketel One, passando per il tequila Don Julio e il gin Tanqueray. La gamma di Seedlip è del tutto sugar free, senza zucchero né dolcificanti.

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo