Veuve Clicquot celebra i 250 anni

di Giuliana Di Paola

Per i 250 anni Veuve Clicquot mette in luce il suo patrimonio unico: dalla mostra itinerante globale alle icone rieditate in chiave sostenibile

veuve clicquot 250 anni
Yellow Label per i 250 anni è protagonista della nuova campagna pubblicitaria Good Day Sunshine.

Nel 2022 Veuve Clicquot festeggia 250 anni. Più che un anniversario, questo traguardo è l’occasione per mettere in luce un patrimonio senza precedenti: dal viaggio sull’Orient Express alla mostra itinerante globale, fino alle icone della maison rieditate in chiave sostenibile. 

veuve clicquot 250 anni
I vigneti di Veuve Clicquot nella Champagne.

Un quarto di millennio, detto così rende l’idea ma non del tutto. Dalle candele alla torcia degli smartphone, dalle tele di Ingres e David agli Nft di Beeple, da Beethoven a Billie Eilish. Il lungo filo giallo di Yellow Label tiene insieme epoche e tradizioni diverse.

“Nella storica regione vinicola dello Champagne, ogni Maison ha la sua storia, ma poche sono così uniche e coerenti come quella di Veuve Clicquot”, sintetizza il ceo Jean-Marc Gallot.

Una storia iniziata con Madame Clicquot, che ha preso le redini della Maison a 27 anni dopo la morte improvvisa del marito, in un’epoca in cui alle donne non era permesso lavorare.

veuve clicquot 250 anni
La Premium Cuvée La Grande Dame nata in onore di Madame Clicquot.

L’audacia di Madame Clicquot, la sua creatività e soprattutto la sua ricerca dell’eccellenza ispirare le generazioni successive fino a oggi, fino a Didier Mariotti, 11° Chef de Cave della Maison, che segue le orme dei suoi predecessori e perpetua più di due secoli di know-how ed eccellenza, per disegnare uno champagne così iconico come Yellow Label Brut. 

veuve clicquot 250 anni
L’iconico Coffret Arrow di Yellow Label.

Solaire Culture

L’iconica etichetta gialla di Veuve Clicquot ha dal 1877 il colore del sole nascente, che dà speranza e annuncia un mondo dove tutto è possibile. E Solaire Culture è il titolo della prima mostra itinerante globale di Veuve Clicquot.

“Sarà un’immersione nell’eredità della Maison”, anticipa Gallot. “La curatrice Ognuna ha avuto carta bianca e ha consegnato un’opera originale ispirata a Madame Clicquot, alle sue invenzioni, che hanno rivoluzionato il mondo dello Champagne, o al potere emotivo del sole”.  L’esposizione che s’inaugura il 15 giugno a Tokyo, viaggerà per tutto il mondo, da Los Angeles a Londra, da Sydney a Città del Capo, dove arriverà nel 2023. 

The Icons

Sempre a giugno Veuve Clicquot lancia The Icons, una nuova collezione per rendere omaggio all’intuizione geniale della Maison che confezioni regalo e imballaggi funzionali possono diventare un prodotto in sé, unico e desiderabie. Ora, oltre a far parte integrante di quell’art de vivre, fanno anche parte dell’impegno per la sostenibilità della Maison tra le più premiate al mondo per il packaging.

“La collezione, come tutti i prodotti Veuve Clicquot, è stata progettata per durare nel tempo ed è ora priva di plastica, riciclabile al 100%, con emissioni di gas serra di gran lunga inferiori alle edizioni precedenti”, racconta Galllot. “Per la riedizione della Clicquot Ice Jacket rappresenta addirittura il 96% in meno di gas serra. A luglio, poi, lanceremo una nuova custodia istituzionale composta al 50% da carta riciclata e al 50% da canapa. Una scelta coraggiosa di innovare con la canapa, una pianta prodotta in Francia ma che ha un impatto positivo su tutto il pianeta”. 

gentleman editoriale gentleman&Lei dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo