Dove le piante sono di casa

di Laura Pizzardello

L’ERBOLARIO, l’azienda italiana che ha fatto del Made in Italy l’accezione di garanzia per i propri prodotti, nel 2021 è diventata Società Benefit, integrando nel proprio statuto 4 finalità specifiche focalizzate sulla ricerca e produzione di cosmetici che soddisfino le esigenze dei clienti, sulla ricerca e produzione di cosmetici che derivano da materie prime vegetali, sulla promozione di un ambiente di lavoro inclusivo e sicuro e sull’impegno a costruire un ecosistema prospero e responsabile.

cosmetica etica
La sede produttiva L’Erbolario, a Lodi, nel verde del Parco naturale Adda Sud.

Per ottenere la qualifica di Società Benefit, l’azienda lodigiana si è avvalsa del supporto di Nativa, Regenerative Design Company e prima Società Benefit e B Corp certificata in Europa.

Tutto realizzato in casa, nessuna delocalizzazione delle attività, ricerca a vantaggio dell’ambiente.

L’Erbolario, fin dalla sua nascita, nel 1978, è molto attento alle tematiche etiche e sostenibili.

Ne è espressione la cura con cui seleziona nuovi materiali sempre più eco-compatibili, come la carta certificata Fsc o la plastica derivata da fonti vegetali, e ancora l’approvvigionamento di materie prime equosolidali come il burro di Karité e l’olio di Cocco.

Al tempo stesso L’Erbolario si è sempre schierato a fianco di LAV (Lega Anti Vivisezione) per la messa al bando dei test cosmetici su animali, sia sul prodotto finito cosmetico sia sulle materie prime.

Il benessere etico
L’orto botanico.

Tutte le erbe officinali, le specie ornamentali, la frutta e la verdura, vengono coltivate secondo i severi dettami dell’agricoltura biologica. Il tutto nel vasto appezzamento di terreno che circonda l’officina di produzione dell’Erbolario. Vengono utilizzati solo fertilizzanti e rimedi naturali con totale esclusione di pesticidi, diserbanti e fertilizzanti di sintesi, nella logica di un’agricoltura sostenibile.

«Dal lontano 1978 siamo sostenitori di una cosmetica di origine vegetale che mette al centro le persone, gli animali e l’ambiente. Essere diventati una Società Benefit rappresenta per noi un traguardo importante. Un’evoluzione naturale per la nostra azienda che da sempre mette in sinergia cosmetica ed etica. Miriamo a un modello di sviluppo sempre più sostenibile, inclusivo e trasparente», dice Franco Bergamaschi, fondatore dell’azienda.

Il benessere etico
La linea Verbena dal bouquet luminoso. Comprende: un profumo, un profumatore d’ambiente, cosmetici per corpo e capelli, preparati con gli estratti delle piante di verbena.

 

Eric Ezechieli, co-founder di Nativa con Paolo Di Cesare, sottolinea: «Le società benefit, come L’Erbolario, sono espressione di una visione più evoluta di impresa perché esplicitano nel proprio oggetto sociale. Oltre agli obiettivi di profitto, anche lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Creando valore anche per gli azionisti».

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo