La disciplina estrema diRichard Permin

di Gioia Carozzi

Un’autentica filosofia di vita da applicare a 360°, come racconta il campione di sci Richard Permin.

gentleman 7 meraviglie Richard Permin MONCLER GRENOBLE FW23_BTS IMAGE_7

È il re del fuorispista. L’asso pigliatutto delle competizioni come il Big Mountain Pro e gli X Games. L’emblema di una nuova generazione che ha unito freestyle e freeride per creare una disciplina adrenalica, acrobatica, spettacolare. E non solo: il campione francese Richard Permin è anche video producer di film da cardiopalma sulla neve, oltre a essere uno degli ski ambassadors della nuova campagna Moncler Grenoble Fall/Winter 2023.

Gentleman lo ho incontrato nella sua casa a Glacier 3000, nelle Alpi Vodesi, dove vive con la moglie e la figlia di cinque anni, fresco-fresco dal suo ritorno dall’Isola di Moorea, a Tahiti, dove si era rifugiato per seguire l’altra sua grande passione oltre allo sci, surfare le onde più alte del mare.

gentleman 7 meraviglie Richard Permin MONCLER GRENOBLE FW23_BTS IMAGE_151. Disciplina sportiva.

È fondamentale per chi, come me, pratica il backcountry-skiing, o sci fuori pista. Richiede basi solide, un grande impegno, nessuna improvvisazione. Bisogna conoscere lo sci, studiare gli elementi e imparare, se serve, a dominarli. Ci vogliono: rispetto, umiltà, saggezza e maturità. Li chiede la montagna, bisogna saperla ascoltare.

2. Disciplina creativa. 

Produco short-movies e documentari sullo sci, molti dei quali hanno ricevuto premi internazionali e sono diventati virali. È una passione che mi ha travolto ma che richiede ritmo, organizzazione, creatività e tanta pazienza. Per un corto di 3-4 minuti ci possono volere anche fino a 40 giorni di lavorazione…

3. Disciplina invernale. 

Non seguo diete, mangio tanto ma brucio mille volte di più. Faccio 500 push-up e 100 pull-up tutti i giorni, possono essere spezzettati (40 prima di colazione, 100 dopo, 150 prima di entrare in doccia…), ma devo farli tutti prima di uscire di casa alle 6.30. Durante il giorno, alterno cardio, gambe, stretching. E, quando ho una giornata libera dallo sci, vado in bicicletta e in palestra.

4. Disciplina estiva. 

Tutto come sopra, ma surfo in mare minimo cinque ore al giorno.

5. Disciplina filosofica. 

Non mi spaventa il dolore fisico di un infortunio, ma il recupero psicologico che passa attraverso il confronto con la paura. Nel 2005 mi sono rotto entrambi i talloni, saltando da un tetto per un mio film: quattro mesi di sedia a rotelle e nove mesi prima di poter camminare. Nel 2007 sono tornato a saltare dallo stesso tetto: per sconfiggere la paura bisogna guardarla in faccia.

6. Disciplina organizzativa. 

Nel mio lavoro è fondamentale, sono io che organizzo gli spostamenti e non posso sbagliare, devo saper come muovere il mio team al meglio. Adesso sto preparando un film che mi vedrà sciare sul vulcano Iwaki, in Giappone…

7. Disciplina stilistica.

Sono uno degli ski ambassador della nuova campagna Moncler Grenoble Fall/Winter 2023. Essere l’ambassador di un brand così importante richiede, in realtà, pochissima disciplina, perché fanno tutto loro. Sono un team fantastico, energico, molto chill.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo