Il senso di Deborah per la neve

Ha dominato le montagne come poche altre atlete al mondo. Oggi, fuori delle piste, il suo carisma e la sua grinta continuano a brillare. Con iniziative benefiche e un ruolo da designer per Oviesse

Autentica. Solare. Bella. Deborah Compagnoni, l’azzurra italiana più vincente di sempre con tre medaglie d’oro olimpiche e numerosi titoli mondiali, racconta a Gentleman un lato poco conosciuto di sè. Lo fa in occasione del lancio della sua nuova collaborazione con OVS. L’importante carriera dedicata allo sci, trascorsa a infilarsi giacche, tute e guanti, le ha fatto maturare una grande esperienza nel capire cosa sia funzionale (e bello), per chi sta sulla neve. Un know how prezioso diventato valore fondamentale per dare vita ad Altavia by Deborah Compagnoni, una collezione di capi tecnici da sci e outdoor.

gentleman moda leader deborah compagnoni«Sono molto onorata e orgogliosa di aver collaborato con il team OVS per questo progetto, portando tutta la mia esperienza sia a livello tecnico, sia a livello stilistico per chi, come me, pratica con piacere lo sci alpino e lo sci alpinismo», racconta con gli occhi che brillano dalla gioia e il sano orgoglio di chi pratica la modestia. L’atleta così si appresta a scrivere una nuova avventura in perfetto stile Compagnoni. Icona, simbolo di eccellenza sportiva e umanità straordinaria.

Ma non c’è solo la moda, Deborah Compagnoni oggi ricopre un ruolo di grande rilevanza come ambasciatrice e consulente per le Olimpiadi invernali di Milano Cortina 2026, con un focus particolare sull’aspetto ambientale della manifestazione. Al di là dei suoi straordinari risultati nello sport, ha dimostrato una profonda dedizione all’organizzazione di iniziative benefiche, con particolare impegno nella sua amata Santa Caterina Valfurva, dove, da tempo, è coinvolta nell’organizzazione di Sciare per la vita. Ispirando le nuove generazioni di atleti e svolgendo un ruolo di mentore. Ecco le sue sette meraviglie.

1. I miei genitori.

Sono stati importanti entrambi perché molto diversi. Mio papà è uno spirito libero e mi ha portato a conoscere lo sport in modo corretto. Cioè apprezzando l’esperienza e non solo pensando all’agonismo. Perché non si vince per un genitore o per un allenatore ma per se stessi. Mia mamma, da imprenditrice, invece, mi ha insegnato la concretezza. Questi due doni mi hanno trasmesso quell’equilibrio prezioso per il modo in cui ho affrontato la mia vita.

gentleman moda leader deborah compagnoni santa caterina valfurva2. Santa Caterina. 

Il paese dove sono nata e cresciuta, facendo esperienze diverse da chi è vissuto in città. Queste radici, unite al fatto che ho viaggiato tantissimo per il mondo quando gareggiavo, mi hanno aperto la mente e fatto di me una persona completa.

gentleman moda leader deborah compagnoni santa pizzoccheri3. I pizzoccheri.

Da bambina non li mangiavo. Da atleta era una pietanza troppo ricca per la vita che facevo, e io ero molto scrupolosa nella dieta. Adesso invece mi piacciono tantissimo, che poi se non si eccede con il burro, di fatto sono un piatto unico completo. E buono. Lo consiglio.

4. Il libro.

David Copperfield, l’ho letto da bambina, ci ho impiegato tanto tempo, poi l’ho riletto qualche anno fa. Mi ha fatto riflettere perché è un romanzo che ha molto da trasmettere ai giovani, è una storia dura che insegna a lottare e andare avanti anche nelle difficoltà.

gentleman moda leader deborah compagnoni roger federer5. Roger Federer.

È stato un atleta longevo. Mi ha sempre dato l’impressione di essere una persona molto semplice. Non un esaltato, considerato che ha vinto tutto quello che si può vincere, comunque non si è montato la testa.

6. Il tennis.

Mi è sempre piaciuto, anche se l’ho praticato poco. È una disciplina che ha un gesto tecnico molto simile a quello dello sci. E, anche la preparazione è simile. Infatti, quando gli sciatori provano a giocare a tennis hanno molta facilità, perché sono già impostati bene.

7. Il tempo. 

Questo è il vero lusso che una persona dovrebbe sempre concedersi.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo