La It-bag di stagione? La nuova GO-14 di Louis Vuitton

di Gioia Carozzi

Come si trasforma una borsa in una It-bag? Con una formula magica, ingredienti ben dosati e un nome in codice. Come per la riedizione della GO-14 di Louis Vuitton

G&L ottobre 2023 it bag Louis Vuitton
La GO-14 la nuova It-bag di stagione – Photo credit: Asia Typek for Louis Vuitton.

Per creare una borsa iconica, detta anche It-bag, bisogna ricorrere «all’antica pratica di sottomettere al proprio potere la natura e l’uomo tramite riti, formule, incantesimi». Così la Treccani definisce la parola magia, riferendosi a quell’arte che, tra le altre cose, costruisce miti, accessori modaioli compresi. Per capire, almeno in parte, la formula segreta di un mito si può prendere come esempio la nuova edizione della borsa GO-14, uno dei simboli che hanno fatto la storia della pelletteria della maison Louis Vuitton.

It-bag Louis Vuitton, Gentleman & Lei Ottobre 2023
La GO-14 è la nuova It-bag. È ispirata al modello del 2014, che segnò l’esordio di Nicolas Ghesquière come direttore artistico donna di Louis Vuitton.

Qui gli elementi magici ci sono tutti. Per prima cosa la storia, senza la quale non può esistere il timelessness (altro ingrediente fondamentale). Nel caso della GO-14, la borsa non ha solamente segnato l’esordio di Nicolas Ghesquière in qualità di direttore artistico delle collezioni donna (Cour Carrée, Parigi, il 5 marzo del 2014) ma, con il suo motivo di diagonali intersecate, detto malletage, ha sempre reso omaggio al cuore pulsante della maison, ossia al celebre rivestimento interno a criss-cross dei bauli da viaggio forgiati dal fondatore del brand oltre 200 anni fa.

Chloë Grace Moretz
L’attrice statunitense Chloë Grace Moretz con la nuova Go-14.

E se in questa magica pozione l’elemento eccellenza (sinonimo di qualità e di artigianalità), è garantito da un processo creativo che richiede oltre 20 fasi di lavorazione, dalla finitura satinata, detta toastè, e dal rivestimento di ben 17 metri, desiderabilità ed esclusività sono sicuramente stuzzicate dalla scelta di assegnarle un nome in codice, una parola di passo nota ai soli eletti. GO-14, infatti, sta per Ghesquiére October 2014: cognome del direttore artistico, mese e anno di messa in vendita. Abracadabra…

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo