I 5 motivi per cui lo stile west è diventato un classico

Lo stile west ha cavalcato l’immaginario collettivo ed è diventato un classico intramontabile. Ci sono ben cinque ragioni chiave che motivano questa trasformazione da trend a classico senza tempo

1. Il Negozio di Prada a Marfa

Il negozio Prada Marfa, un’opera di land art situata nel deserto del Texas, è diventato un’icona culturale che ha cementato l’immagine del western nel mondo della moda e dell’arte. Questo “finto negozio” è stato realizzato dagli artisti danesi Elmgreen & Dragset nel 2005, situato a 2,3 chilometri a nord-ovest di Valentine, nella contea di Jeff Davis, nei pressi della U.S. Route 90, e a circa 60 km a nord-ovest della città di Marfa. L’idea iniziale era che la struttura si degradasse naturalmente nel corso del tempo, lasciata a sé stessa in un ambiente selvaggio e inospitale, senza interventi esterni di riparazione o restauro.

gentleman moda tendenze stile west classico prada marfaEsattamente come uno di quei paesi fantasma del vecchio west, in cui ci si immagina di trovarsi alle spalle un silenzioso, e decisamente ruvido, Clint Eastwood. L’oggetto, che diventa esempio di come il quel mix unico di rusticità, avventura e ruggedità, evoca un senso di romanticismo intriso di asprezza e selvatiche bellezze, reinterpretato  in chiave moderna e sofisticata. Influenzando la percezione del pubblico e rafforzando l’associazione tra il autenticità e lusso minimalista intriso di cultura pop.

2. Ralph Lauren

Lo ha detto nel 2019 in occasione della presentazione del docufilm Very Ralph “Odio la moda. Non ho mai pensato a me stesso come a uno stilista”. Si trattava piuttosto di cose senza tempo che mi piacevano,e di valori”. Lucido e pienamente consapevole della propria affermazione o semplicemente furbo nell’influenzare la percezione del pubblico rispetto alla sua moda fedele a se stessa da più di 50 anni?

gentleman moda tendenze stile west classico ralph lauren
Ralph Lauren Primavera-Estate 2023

Questo non si potrà mai sapere. Sicuro è che il tempo ha dato ragione al cowboy delle passerelle e alla sua visione che riguarda più i concetti che i vestiti. E sta di fatto che con la sua moda fatta di texani doc (ipnotici ma non per tutti), cinture da apache, cappelli e rimandi decisamente old wild west migrati in una dimensione indiscutibilmente chic continua a piacere. E ad avere imitazioni. Mai degne.


3. I love dick, la serie (e il libro)

Una serie Tv del 2017, gustosa, divertente, ironica e politicamente scorretta. Finalmente. Tratta da un romanzo, da poco tradotto in italiano, I love Dick di Chris Kraus provocatorio e audace che esplora le complessità dell’ossessione e della vulnerabilità. Chris Kraus e suo marito Sylvère, coppia in crisi, si trasferiscono per un periodo, guarda a caso a Marfa, nvito a Marfa, il soggiorno conoscono , si connettono con Dick, un critico culturale e artista concettuale in totale declino.

gentleman moda tendenze stile west classico kevin bacon i love dick
Kevin Bacon nei panni di Dick

L’incontro con Dick rinvigorisce Chris, che inizia a fantasticare su di lui. Inizia a scrivere lettere a Dick,un Kevin Bacon cowboy all’ennesima potenza, e presto anche Sylvère partecipa. La loro passione riaccesa si trasforma in un’ossessione, con Chris che viaggia attraverso il paese per stare con Dick, che però non comprende la sua fissazione. Qui il vero cowboy però è la protagonista che,  da intelletuale radical chic newyorkese, si infila gli stivali e si libera di tutte quelle sovrastrutture colte che narrano il femminismo come uno status symbol. Il punto diventa la libertà di esprimere la propria esistenza attraverso la propria autenticità e una certa onestà intellettuale. E di amare nel senso pieno del termine. Sesso compreso.

gentleman moda tendenze stile west classico austin butler
4. Austin Butler

Giovane talento che ha letteralmente stupito con la sua interpretazione di Elvis. Talmente bravo da pensare che il demone del re del rock si fosse insinuato in lui per riconnettersi con il suo pubblico. Talmente elegante da riuscire a rendere anche lo stile cowboy carico e grottesco degli ultimi anni di Elvis in un concentrato di grazia e raffinatezza. E le regole basi di questa grammati estetica se le è portate fuori dal set, contestualizzando i pezzi chiave del cowboy più rude in look da Gen Z. L’equazione funziona eccome. E quel mood ombroso e romantico cattura chiunque.

gentleman moda tendenze stile west classico louis vuitton pharrell williams5. Pharrell Williams

E poi c’è lui Pharrell. Il folletto alla direzione artistica di Louis Vuitton Uomo che, da creatura soprannaturale che è, pare abbia la capacità di trasformare tutto quello che tocca in oro. La sua ultima passerella a Parigi Autunno-Inverno 2024/2025 ha consacrato lo stile far west a grande classico. La celebrazione di Ralph Lauren è evidente, con qualche riferimento ai favolosi Dean e Dan degli anni 2000. Con Dsqueared diedero un grande contributo allo stile work wear cowboy. Gli elementi chiave della collezione includono la reinterpretazione dei motivi cult della Maison come il Damier e il simbolo LV, reinterpretati in chiave Buffalo Check e Monogram Cowboy.

gentleman moda tendenze stile west classico louis vuitton pharrell williamsLa collezione ha presentato anche frange, gemme, cappotti-plaid, salopette couture e giacche in pelle invecchiate. Proprio per questi motivi è di Pharrell il merito, perché riesce a spingersi più in là.  Con la semplicità e la grazia che lo contraddistinguono dice che il west grazie alla sua iconografia potente, alla sua praticità, alla sua autenticità e alla sua capacità di evocare emozioni e aspirazioni universali è un classico che dona a tutti.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo