L’arte di donare

di Giacomo Nicolella Maschietti

Picasso, Fontana, Redon sono solo alcuni dei capolavori all’asta di Sotheby’s provenienti dalla collezione di Maria Manetti Shrem i cui ricavati andranno in beneficenza

gentleman arte e aste all'asta la collezione di Maria Manetti Shrem Maria Manetti Shrem & Jan Shrem
Maria Manetti Shrem e Jan Shrem. Alle loro spalle, il Picasso, Femme nue couchéejouant avec un chat.

Restituire. Ci sono persone speciali che nel corso della loro esistenza hanno la ca­pacità e l’intuizione necessaria per fare cose straordinarie. Come Maria Manetti Shrem, la donna che, negli anni 70-80, ha portato la moda italiana negli Stati Uniti.

Nata in Toscana, ma cittadina di San Francisco da oltre 50 anni, è cresciuta lavorativamente parlando al cospet­ to di Aldo Gucci, tanto da essere soprannomi­nata da Bruna, la moglie di Aldo, l’Aldo Gucci in gonnella. Accanto al lavoro, un’altra grande passione: quella per l’ arte, dalla pittura alla musica, che l’ha poi spinta a diventare un’importante mece­nate.

gentleman arte e aste all'asta la collezione di Maria Manetti Shrem Odilon Redon, Pégase, 1905
Odilon Redon, Pégase, 1905

Insieme al marito Jan Shrem supporta, in­fatti, circa 30 programmi di beneficenza tra Usa, Italia e Uk, in ambito di istruzione, arte, musica, ricerca medico-scientifica. Di recente ha avviato un dialogo tra Dolce&Gabbana e la Fondazione Andrea Bocelli per sostenere la creazione di un nuovo edificio scolastico all’interno dell’Ospe­dale Pediatrico Meyer di Firenze.

E proprio in beneficenza andrà il ricavato dell’a­sta newyorchese di Sotheby’s del 16-19 mag­gio che vede come protagoniste 17 opere della collezione di Maria Manetti Shrem e Jan Shrem. Scorrendo i capolavori che andranno all’incanto è possibile intuire un fil rouge che, come accade per ogni grande collezione, ha guidato gli acqui­sti.

gentleman arte e aste all'asta la collezione di Maria Manetti Shrem Lucio Fontana, Concetto Spaziale, Attese, 1968
Lucio Fontana, Concetto Spaziale, Attese, 1968

Tra i top lot all’asta, della collezione di Maria Manetti Shrem, c’è uno straordinario Concetto Spaziale di Lucio Fontana (stimato 2.5 milioni di dollari), dipinto nell’ultimo anno della sua vita, in un ricco blu che rende omaggio aI suo grande amico scomparso Yves Klein. C’è anche un Picasso del 1964, valore 25 milioni di dollari: Femme nue couchéejouant avec un chat.

gentleman arte e aste all'asta la collezione di Maria Manetti Shrem Not Vital, Tongue
Not Vital, Tongue

E poi ancora, altri lavori di Odilon Redon, Bruce Nauman e persino alcune sculture da esterno: Tongue, un’opera surreale e riflettente alta quasi otto metri, dell’artista svizzero Not Vital; un mo­numentale omaggio in bronzo alle qualità vitali dell’orchidea di Mare Quinn; l’installazione di land art di Richard Long, Georgia Granite Line, opera acquistata da Maria a Londra e prima di una lunga serie per Villa Mille Rose, la sua villa in stile toscano nella Napa Valley, una prima ma­nifestazione del suo desiderio di creare un pon­te tra l’Europa e la sua nuova vita in California.

gentleman arte e aste all'asta la collezione di Maria Manetti Shrem Óscar Domínguez, Le plus clair du temps II, 1943
Óscar Domínguez, Le plus clair du temps II, 1943

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo