Une Grande Dame a Courmayeur

di Giada Barbarani

Une Grande Dame è l’opera monumentale dell’artista Saype dipinta a 2.300 metri di quota, ai piedi del Monte Bianco.

gentleman arte saype grande dame courmayeur

2.500 metri quadrati dipinti sui pascoli pietrosi di Pavillon: questa l’ultima opera effimera realizzata dall’artista Saype, pioniere del movimento che lega la landart e la streetart: un affresco realizzato sull’erba con materiali biodegradabili composti da gesso, carbone e caseina.

L’opera

La Grande Dame rappresenta la signora anziana, una nonna o la bambina dell’affresco, ma al tempo stesso è anche la natura, che merita contemplazione per la sua bellezza e purezza. Una nonna con la nipote che osservano il Monte Bianco, la montagna e la natura, indicandola, come un ponte che collega due mondi ma dove ognuno scorre alla sua velocità.

Il messaggio

L’artista all’opera.

«Il Monte Bianco è un luogo iconico e emblematico», spiega Saype raccontando la sua Grande Dame, «un ambiente che cambia velocemente, ma fragile al contempo di cui abbiamo il dovere di prenderci cura. La sua magnificenza ci ricorda di quanto sia grande la natura rispetto all’uomo».

L’opera sarà visibile per tre settimane, fino a quando la vegetazione non crescerà (da ammirare dall’alto dalla cabina della funivia Skyway). A quel punto verrà inglobata dalla montagna. E questa è la sua forza che comunica ancor di più il messaggio dell’artista: ogni cosa, se vissuta per breve tempo, lascia un solco nella memoria di chi la vive.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo