Da Audemars Piguet un nuovo Royal Oak “Jumbo” Extra-Thin

di Davide Passoni

La nuova referenza dell’orologio simbolo di Audemars Piguet unisce materiali moderni e un movimento di ultima generazione, mantenendo le caratteristiche che hanno reso la collezione un successo da oltre 50 anni

gentleman orologi audemars piguet royal oakSono molti i fattori che decretano il successo di un orologio, ma una volta acquisito lo stato di “mito” è necessario essere in grado di mantenerlo. Uno dei fattori che determinano questa capacità è dato da quanto questi orologi sono in grado di evolvere senza tradire il proprio dna originario. In questo senso, il Royal Oak di Audemars Piguet è un esempio perfetto.

La maison di Le Brassus ha infatti da poco presentato una nuova edizione del Royal Oak “Jumbo” Extra-Thin caratterizzata da colori e materiali modernissimi, con i quali Audemars Piguet ha saputo vestire un classico che continua a rimanere tale.

Dopo il lancio del pezzo unico per Only Watch presentato nel 2021, il nuovo modello introduce per la prima volta nella collezione una cassa e un bracciale che combinano titanio e vetro metallico prezioso, detto anche Bulk Metallic Glass o BMG. Un nuovo materiale co-sviluppato da Audemars Piguet che è particolarmente scintillante e resistente ai graffi.

gentleman orologi audemars piguet royal oakUna lega moderna

È una lega con alcune caratteristiche simili a quelle del vetro. Nonostante esistano diverse centinaia di tipi di BMG, Audemars Piguet ha scelto di co-sviluppare il proprio vetro metallico proprietario partendo da una base di palladio, che garantisce al materiale un’elevata resistenza all’usura e alla corrosione e una maggiore lucentezza. Si tratta di una prima assoluta per il settore orologiero.

Questa novità ha obbligato Audemars Piguet a sviluppare un processo produttivo dedicato, che inizia con la fusione del materiale e il suo versamento in stampi per la lunetta e il fondello, in modo da ottenere la forma desiderata. Il materiale viene poi raffreddato rapidamente per mantenere le sue qualità intrinseche. Una volta estratti dagli stampi, i pezzi sono lavorati fino a raggiungere la loro forma finale

Il Bulk Metallic Glass è stato utilizzato per la lunetta, per la cornice del fondello e per le anse del bracciale. È stato lucidato a specchio per rivelare la sua elevata resistenza ai graffi. Una finitura che, insieme alla brillantezza del materiale, crea contrasto con le maglie della cassa da 39 mm e del bracciale che sono invece in titanio, con alternanza di finiture lucide e satinate.

gentleman orologi audemars piguet royal oakIl dna di Audemars Piguet

La modernità dei materiali fa il paio con la colorazione del quadrante. È infatti realizzato in una tonalità bordeaux fumé e, in questo nuovo modello di Royal Oak “Jumbo” Extra-Thin, è decorato con un motivo soleil. Questo vivace colore crea un contrasto con i toni metallici dei materiali high-tech della cassa e del bracciale.

A completare l’impressione di eleganza e a confermare la qualità delle finiture, il quadrante ha gli indici e le lancette in oro rosa diciotto carati luminescenti, con il monogramma AP lucidato e applicato a ore 6. I numeri della data hanno invece dei toni rosa su un disco dallo sfondo bordeaux scuro, che aggiunge un tocco finale all’armonia estetica dell’orologio.

gentleman orologi audemars piguet royal oakCalibro di ultima generazione

La modernità del Royal Oak “Jumbo” Extra-Thin continua all’interno della cassa, dove è alloggiato il calibro 7121, introdotto da Audemars Piguet nel 2022 per sostituire il 2121, che ha alimentato i modelli “Jumbo” dal 1972. L’adozione di questo calibro nel 2022 ha segnato l’inizio di una nuova generazione di orologi con questa referenza.

Si tratta di un movimento che ha necessitato di cinque anni di sviluppo da parte degli ingegneri di Audemars Piguet. Con uno spessore di 3,2 mm, si inserisce alla perfezione nella cassa dell’orologio, spessa solo 8,1 mm, senza alterare l’estetica o lo spessore del segnatempo. Aggiunge la funzionalità di correzione rapida della data attraverso la corona.

Il calibro 7121, inoltre, produce più energia del suo predecessore grazie alla sua nuova struttura e al bariletto più ampio. In questo modo, il meccanismo ottiene una precisione maggiore per un periodo di tempo più lungo. Inoltre, il meccanismo brevettato per la data è estremamente sottile ed efficiente dal punto di vista energetico.

Oltre alla eccezionalità tecnica, questo movimento è fedele alla tradizione dell’alta orologeria grazie alle sue decorazioni eleganti. Côtes de Genève, satinatura circolare, finitura a chiocciola, venatura circolare e lucidatura degli angoli sono visibili attraverso il fondello in vetro zaffiro. Quest’ultimo rivela anche la massa oscillante in oro rosa 22 carati dedicata alla collezione, che si abbina al colore degli indici e del logo AP sul quadrante.

Un orologio moderno, quindi, ma nel solco della tradizione, come conferma Lucas Raggi,
direttore dello sviluppo di Audemars Piguet: «Questa novità assoluta nel settore orologiero testimonia la costante ricerca di materiali innovativi intrapresa dalla Manifattura fin dalla sua fondazione».

gentleman editoraile aprile 24

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo