Fine dining in vetta

di Alessandra Oristano

Un’esperienza di gusto unica alla Téa del Kosmo, a Livigno, con Norbert Niederkofler, tre stelle Michelin, e Michele Talarico, lo chef di Kosmo Taste the Mountain

Molto più che una cena. Un menù a otto mani, ideato per l’occasione, e una location suggestiva in perfetta sintonia con la filosofia che ispira i piatti degli chef Michele Talarico di Kosmo Taste the Mountain e di Norbert Niederkofler, tre stelle Michelin e Stella verde per la sostenibilità.

Lo chef altoatesino, che ha aperto il suo nuovo Atelier Norbert Niederkofler a Villa Moessmer, Brunico (Bolzano), torna così a Livigno, per firmare un evento che porterà gli ospiti a vivere un’esperienza di gusto unica.

Gentleman Magazine Italia Food&Wine Téa del Kosmo - Room_1

Martedì 22 agosto, Niederkofler e Talarico si ritrovano per la prima volta insieme alla Téa del Kosmo: ad affiancarli Mauro Siega, executive chef dell’Atelier Norbert Niederkofler, e Matteo Grasso, sous chef del ristorante Kosmo Taste The Mountain.

Téa è la piccola baita di Kosmo Taste the Mountain, poiché si trova all’ultimo piano della struttura e in uno spazio raffinato e intimo che ricorda i confortevoli chalet di montagna. Lo stesso nome Téa, nella tradizione livignasca, è la baita in legno.

Gentleman Magazine Italia Wine&Food Norbert Niederkofler
Norbert Niederkofler

L’estetica e il concetto della Téa riflettono l’idea di una cucina etica di montagna, evidenziando il legame con il bosco e gli alpeggi locali. L’ambiente combina il calore dei materiali tradizionali, come la pietra e il legno, con la modernità della cucina contemporanea.

Il menù della serata, ideato per un massimo di 14 ospiti, prevede un aperitivo che verrà servito in terrazza, e a seguire la cena vera e propria articolata in cinque portate.

Gentleman Magazine Italia Wine&Food Michele Talarico
Michele Talarico

A firma di Michele Talarico, chef della Téa: cavolo rapa con nocciola, ribes bianco e erbe di montagna (prima portata); anguilla, acetosella, limone e larice (quarta portata). Dell’Atelier Moessmer Norbert Niederkofler: il risotto ai porri bruciati bordolese di ribes nero e tastasal di agnello (seconda portata); pane e burro (terza portata); e infine la Mountain cheesecake per concludere l’esperienza in dolcezza.

gentleman editoraile aprile 24

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo