Corsa al rialzo

di Giacomo Nicolella Maschietti

Il mercato delle auto d’epoca è in continua crescita. Un bene rifugio, non solo per collezionisti​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​

Vendite esclusive in presenza oppure on line sales internazionali della durata di qualche settimana, per spuntare il prezzo migliore. Sono molte e sempre più diffuse le occasioni per acquistare, oppure vendere, auto di pregio alle aste. Spesso questi tesori riemergono da capannoni dimenticati, dove chi le ha comprate durante tutto il 900 non è riuscito a rivenderle, o ha preferito tenerle per sé.

Quando però le auto d’epoca o di pregio finiscono sul mercato contemporaneo, possono toccare prezzi strabilianti.

Il mercato delle Classic Car, intendendo con tale termine tutto ciò che ruota attorno alla cultura delle auto da collezione, oltre a seguire le dinamiche tipiche dei beni rifugio, segue anche le tendenze del gusto e del costume. E con il tempo allarga i suoi confini, come è accaduto per le Instant Classic, le Youngtimer giapponesi, le Electro-mod e, più di recente, le Resto-mod.

Secondo l’ultimo report di Deloitte, nel 2022 si nota un sensibile aumento sia nel numero delle transazioni, sia nei volumi d’affari, che farebbe pensare a un corrispondente aumento della domanda. In realtà, la domanda cresce secondo un trend consolidato, ma l’aumento così consistente può riguardare la migrazione di parte delle vendite private e di quelle dei commercianti normalmente non tracciabili verso la modalità online che oggi rappresenta il 15-20% dell’intero mercato.

Il mercato delle Classic Cars nel 2022 ha avuto un rialzo notevole, passando da circa 1,01 miliardi di euro a 1,82 miliardi, registrando così una crescita di oltre il 75%. Altro dato particolarmente significativo è che il 2% di tutte le auto offerte è stato aggiudicato sopra la soglia del milione di euro. Si tratta di un risultato molto simile a quello dell’anno del record, il 2015, quando toccò il 2,17%.

A livello internazionale, ovviamente, le opportunità non mancano.

Le più pregiate saranno da Bonhams, con due aste il 3 novembre e l’8 dicembre 2023, entrambe nella storica sede di New Bond Street a Londra. RM Sotheby’s, che ha appena battuto, il 7 e 12 luglio, una vendita di sole Porsche Carrera, a settembre torna nella splendida località montana svizzera di St. Moritz per la terza asta annuale, organizzata in associazione con l’Internationale St. Moritzer Automobilwochen.

Conosciuta come la competizione di corse d’epoca più bella del mondo, la Settimana internazionale dell’automobile di St. Moritz comprende diversi eventi tra l’8 e il 17 settembre.

Ma le opportunità d’acquisto sono molte anche nelle case d’asta italiane che hanno attrezzato specifici dipartimenti in grado di offrire e vendere auto di pregio in occasione di eventi particolari come la Milano AutoClassica (Wannenes, 17-19 novembre).

Gentleman ha chiesto ai responsabili di dipartimento com’è cambiato il mercato negli ultimi decenni, mettendo a confronto auto con altri beni di lusso, come orologi, gioielli e vino, e quali consigli per investire bene.

La parola agli esperti/Sandro Binelli,  Finarte.

gentleman aste mercato delle auto d’epoca FINARTE ©RM_AutoE_Sandro-Binelli_1441

«Valutare due decenni non è semplice: non vi è stata una crescita costante, ma l’alternarsi di tendenze contrastanti, influenzate anche da fattori esterni, a volte imprevedibili, come il Covid; solo recentemente si sta ripristinando una fragile normalità», spiega Sandro Binelli, di Finarte.

«L’influsso di questo fenomeno sulle scelte degli investitori, come tutte le grandi crisi (guerre, epidemie), ha generato reazioni di prudenza. Ma al di là delle oscillazioni, la tendenza del mercato dell’auto da collezione è quella di un rialzo progressivo e costante: l’automobile soddisfa la passione e realizza una plusvalenza economica.

Le recenti difficoltà economiche (spesso sentiamo parlare di recessione) hanno condizionato l’acquisto dei beni di lusso, sebbene il conflitto attuale porti a investire in beni rifugio. Se è stato penalizzato il settore orologi, dove non ha giovato un aumento dell’offerta, per il settore gioielli non risulta flessione, come per il vino da collezione.

La crisi dell’industria automobilistica, con consegne bloccate, ha provocato un cortocircuito nella rete dell’usato: le auto sono salite di prezzo e, con loro, anche quelle d’epoca. Gioielli di ingegneria e design, le auto da investimento risultano gli oggetti con la più alta performance di rendimento, anche nel lungo periodo.

gentleman aste mercato delle auto d’epoca FINARTE 2017 Aston Martin DB4 G.T. Continuation
Aston Martin DB4 G.T. Continuation, Finarte.

Spesso si fa un parallelo tra auto e opere d’arte e sempre più sono gli utenti che vi cercano un investimento alternativo ai tradizionali.

A differenza di questi, poi, un’auto d’epoca può generare un rendimento emozionale. In controtendenza, crescono gli investitori interessati unicamente a un ritorno economico e che si affidano a fondi d’investimento specializzati. Recentemente nasce anche la figura dell’investitore globale che, sfruttando la tecnologia, tiene d’occhio le vendite in tutto il mondo.

Per investire al meglio, vanno fatte considerazioni finanziarie come prezzo, potenziale crescita… Non secondaria è la liquidità, ovvero la facilità con cui si ritiene di poter rivendere l’auto, in futuro. Nell’acquisto bisogna sempre mettere d’accordo sentimento e ragione: è importante la tempestività, ma va mediata con l’attenzione a evitare acquisti affrettati.

La provenienza dell’auto, certificata, il suo pedigree (la documentazione, ndr) e la storia tracciata, sono i plus di un’auto appetibile. Non valgono, infatti, solo i marchi più classici e i modelli più amati, ma anche vetture con una storia (provata) importante. Per concludere, in crescita esponenziale è il mercato delle youngtimer, così come il fenomeno delle Instant Classic, versioni in serie limitata di auto nuove di lusso e/o sportive, ricercatissime.

gentleman mercato delle auto d’epoca FINARTE 1928 Riley 9 HP Brookland Speed Model
Riley 9 HP Brookland Speed Model, Finarte.

Finarte, infatti, propone (all’incanto o in trattativa privata) vetture d’epoca, ma anche oggetti da investimento di recente produzione in serie limitata ed eccezionali Continuation, come nel caso delle Aston Martin. La DB4 G.T. Continuation del 2017 è la prima del progetto Aston Martin, ed è l’esemplare n° 3 di 25. La DB4 G.T. Zagato Continuation del 2019 è l’unica di questo colore verde. La DB5 Goldfinger Continuation del 2020 è omaggio all’agente segreto più famoso del mondo, con tutti i gadget dell’Agente 007 funzionanti», conclude Sandro Binelli.

La parola agli esperti/Jacopo Villa, Wannenes.

WANNENES Jacopo Villa

«Non ci sono delle regole specifiche, ma strategie di acquisto ottimali. Di norma conviene comprare quelle auto che rappresentano un ottimo connubio fra contenuti tecnici e prestazioni e nelle migliori condizioni che il nostro budget ci consenta. Negli ultimi anni i marchi più richiesti sono italiani e tedeschi, come Ferrari, Alfa Romeo, Porsche e BMW.

Tuttavia il mercato delle auto è più variegato oggi di com’era anche solo cinque anni fa: la tipologia di auto che sta andando per la maggiore è quella sportiva, ma non solo.

gentleman aste mercato delle auto d’epoca WANNENES Asta 2021, Fiat 509S Zagat 1926, aggiudicata per 178.250,00€
Fiat 509S Zagat 1926, aggiudicata per 178.250 euro nell’asta di Wannenes nel 2021.

Per esempio, le piccole hot hatch degli anni 80 e 90 stanno riscontrando un successo incredibile, ma al tempo stesso anche le icone del fuoristrada come i BJ40 e i Land Rover Defender. Il gusto dell’appassionato è variegato e complesso e spesso i collezionisti spaziano moltissimo, dagli evergreen come le Fiat 500 fino alle auto più particolari, come certi modelli speciali e introvabili.

Specialmente dopo il Covid, le barriere sono venute meno: il mercato a oggi è più internazionale che mai ed è ricco di una clientela che spesso e volentieri ama andare a caccia di auto in tutta Europa».

 

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo