Bugatti Bolide per Lego

di Nicola D. Bonetti

Una tradizione, la collaborazione tra i due marchi, iniziata nel 2018 con il modello Chiron, che prosegue con la ricreazione della Bugatti Bolide Lego Technic in scala.

Misura 31 cm di lunghezza, 13 di larghezza e 8 in altezza, con 905 pezzi da montare.

Il modellino è ricco di dettagli intricati e tocchi coinvolgenti, che includono le porte con apertura a forbice, i cerchi aerodinamici con pneumatici a basso profilo.

L’abitacolo dettagliato con volante girevole e il un motore W16 con pistoni mobili.

Bugatti Lego Bolide.

Appositamente rifinito in nero e giallo, Bugatti Bolide rende omaggio ai colori preferiti del fondatore dell’azienda, Ettore Bugatti.

Il modello è completo di dettagli adesivi per ricreare l’ultima evoluzione di Bolide della filosofia di design Bugatti “Form Follows Performance”.

Wiebke Ståhl, amministratore delegato di Bugatti International, ha dichiarato:

«Il modello della Bugatti Bolide è l’espressione di una perfetta partnership tra i nostri marchi. E’ noto che la Bugatti sia rinomata in tutto il mondo per la sua leadership. Perchè innalza continuamente l’asticella in numerosi ambiti: design, prestazioni e ingegneria».

I numerosi condotti dell’aria e la delicata parte anteriore di Bolide, inclusa la famosa griglia a ferro di cavallo Bugatti, prendono vita in forma Lego con le prese d’aria montate sui passaruota e i motivi a X, distintivi di Bolide.

La grande presa d’aria, progettata strategicamente come parte del tetto, alimenta l’aria al motore W16 quadriturbo da 8.0 litri. La coda è stabilizzata dall’enorme ala posteriore fissa, per il massimo carico aerodinamico.

Un design del fanale posteriore a forma di X fornisce una firma visiva riconoscibile.

Bugatti Bolide per Lego

Dopo l’apparizione a sorpresa nel 2021 al The Quail di Monterey, in California, all’annuncio della produzione limitata, la domanda per Bugatti Bolide è senza precedenti e istantanea.

Ed è proprio per questo che, entro la fine della Monterey Car Week, tutti e 40 gli esemplari di questa macchina nata per la pista sono stati venduti e assegnati, con un prezzo unitario di quattro milioni di euro. Le prime consegne sono previste per il 2024.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo