Cambio ai vertici dell’orologeria in Lvmh

di Davide Passoni

Nuova funzione creata per Frédéric Arnault, che da Ceo di Tag Heuer diventa Ceo di Lvmh Watches. Tornare passa da Zenith a Tag e in Zenith arriva da Panerai un manager di lunga esperienza

gentleman orologi lvmh Frédéric Arnault
Frédéric Arnault

Lvmh ha annunciato un giro di poltrone e nuove nomine all’interno della propria Divisione Orologi e Gioielli, in vigore dallo scorso 1 gennaio. Frédéric Arnault, entrato in Tag Heuer nel 2017 e diventatone Ceo nel 2020, è stato nominato Ceo di una nuova branch, la Lvmh Watches, responsabile di Hublot, Tag Heuer e Zenith. Riporterà a Stéphane Bianchi, Ceo della divisione Watches & Jewelry di Lvmh.

Mobilità interna per Tag Heuer e Zenith

Dopo aver guidato la trasformazione di Tag Heuer negli ultimi 6 anni, il nuovo ruolo di Frédéric Arnault all’interno della divisione Watches & Jewelry – dice l’azienda – garantirà una crescita forte e sostenibile per le maison di orologi e rafforzerà il ruolo di Lvmh nel settore dell’orologeria.

Julien Tornare, Ceo di Zenith dal 2017, è stato nominato Ceo di TAG Heuer. La sua esperienza all’interno del Gruppo e il suo forte background nel settore dell’orologeria saranno fondamentali per continuare l’attuale sviluppo della Maison e massimizzare il valore delle sue gamme. Porterà, in questo, le capacità che ha maturato lavorando per anni con Jean-Claude Biver.

gentleman orologi lvmh Frédéric Arnault
Benoit de Clerck

Benoit de Clerck: da Panerai a Zenith

Se per Arnault e Tornare si tratta di mobilità interna, il posto di Ceo di Zenith è stato occupato grazie all’acquisizione di Benoit de Clerck, proveniente da Richemont dove ha maturato 25 anni di esperienza nel settore dell’orologeria. È stato infatti Chief Commercial Officer in Panerai prima della nomina in Zenith e ha guidato le vendite globali nei mercati competitivi dei beni di lusso in quattro continenti. La sua nomina consentirà a Zenith di continuare la sua storia di innovazione, costruendo le basi per fare un ulteriore passo avanti nel futuro dell’orologeria svizzera.

Sia Julien Tornare, sia Benoit de Clerck sia Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot, riporteranno a Frédéric Arnault. Oltre che per Hublot, nessun cambio al vertice nemmeno per il quarto marchio orologiero del gruppo, Bulgari, alla cui guida rimane saldamente Jean-Christophe Babin.

Il commento di Stéphane Bianchi, Ceo della divisione Watches & Jewelry

«Frédéric ha svolto un lavoro straordinario in Tag Heuer negli ultimi 6 anni – ha dichiarato Stéphane Bianchi -. La sua visione unica e dirompente per l’industria dell’orologeria ha portato a una trasformazione spettacolare per TAG Heuer, che ha recuperato le sue credenziali in tempi record come marchio di orologi di lusso guidato da alte prestazioni. Sono estremamente lieto che Frédéric si unisca a me all’interno della Divisione Orologi e Gioielli di Lvmh per supervisionare le nostre tre maison di orologi, e sono ansioso di vedere cosa le sue intuizioni e la sua visione uniche apporteranno per alimentare una crescita ulteriore e sostenibile per loro».

gentleman orologi lvmh Frédéric Arnault
Julien Tornare

Parlando di Tag Heuer, Bianchi ha invece dichiarato: «È un vero orgoglio e un grande piacere per me vedere Julien prendere il timone di Tag Heuer. Questo trasferimento è un tributo al lavoro svolto da Julien negli ultimi 6 anni in Zenith, guidando e orchestrando con successo la svolta e il riposizionamento del marchio. La sua nomina è anche un segno di fiducia nel fatto che lo spirito imprenditoriale di Julien, le eccezionali capacità di leadership e il forte background internazionale e orologiero saranno decisivi nel perseguire la trasformazione e la crescita di Tag Heuer».

Un benvenuto nel gruppo, invece, a Benoit de Clerck: «Portando una solida esperienza nel campo dell’orologeria, insieme a una profonda conoscenza dello sviluppo del business internazionale, Benoit proseguirà senza dubbio il grande lavoro intrapreso da Julien nel corso degli anni precedenti e plasmerà il futuro dell’orologeria svizzera con Zenith».

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo