Armagnac Janneau il distillato guascone famoso come D’Artagnan

di Giuliana Di Paola

Fondata in epoca napoleonica, la maison Janneau produce Armagnac dal gusto pieno e rotondo come la caraffa che lo contraddistingue

armagnac janneau
Jean-Noël Dollet, direttore dell’Armagnac Janneau, all’assaggio dell’Armagnac.

Considerato il cugino minore del Cognac, l’Armagnac è il distillato più antico di Francia come testimonia un documento datato 1310 conservato nella Biblioteca Vaticana, racconta il direttore di Janneau, Jean-Noël Dollet.

Fondata nel 1851 da Pierre Etienne Janneau, la maison è una delle più antiche dell’Armagnac, contea della Gauscogna, regione al confine francese con la Spagna, nota in tutto il mondo per D’Artagnan, il quarto moschettiere del romanzo di Alexander Dumas.

armagnac janneau
Grand Armagnac Janneau X.O., blend di distillati invecchiati da dieci a 30 anni.

In attività dall’epoca napoleonica fino a oggi, Janneau può vantare su un’incredibile riserva ed è stata la prima a reintrodurre la doppia distillazione, come nel Cognac, appena il disciplinare l’ha consentito, nel 1972.

La maison è anche l’unica, ogni anno, a svuotare del tutto le botti per verificare l’invecchiamento del distillato e controllare lo stato delle botti. Un procedimento rischioso e delicato ma che ripaga con la qualità di una gamma premium del distillato di vino.

Gamma Premium Armagnac

Lo dimostra la linea di Premium Armagnac Janneau portata dal direttore Jean-Noȅl Dollet in occasione della presentazione italiana organizzata dal distributore Rinaldi 1957 all’Hotel Savoy di Firenze, presso la Duomo Presidential Suite, ricavata da ben quattro camere dopo la ristrutturazione firmata dal gruppo Rocco Forte Hotels.

armagnac janneau
Armagnac Janneau millesimato 1973.

Due le etichette scelte per la degustazione: il Millesimato 1973, con invecchiamento di mezzo secolo in botti di rovere francese, e il Grand Armagnac Janneau X.O., un blend di Armagnac ottenuti da uve Baco e Ugni Blanc, ossia Trebbiano, invecchiati da dieci a 30 anni.

Quest’ultimo nell’iconico decanter, la caraffa basquaises di Janneau che nei secoli è diventata talmente iconica da apparire nel film The American con il killer pentito George Clooney.

armagnac janneau

Il film è basato su A Very Perfect Gentleman, romanzo di Martin Booth del 1990, e il distillato francese è introdotto dal parroco di un paesino italiano che, scrive l’autore, beve brandy, apprezza il Cognac, ma preferisce l’Armagnac, perché fa dire al prete: «È l’unica cosa buona che viene dai francesi».

E così si torna in ambito ecclesiastico, da qui dopo tutto ha origine il distillato nato, come dice il manoscritto vaticano che ne decanta le virtù medicinali, nel monastero di Eauze nel cuore dell’Armagnac.

armagnac janneau
Alcune etichette distribuite da Rinaldi 1957, alla presentazione dell’Hotel Savoy di Firenze.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo