Gentleman&Lei dicembre. Valori preziosi

di Giulia Pessani

Come gioielli, orologi e segnatempo. Ma anche inestimabili, come la gentilezza, l’empatia e il tempo. Investire nei giovani. E saper distinguere tra superfluo e necessario. Queste le virtù che Ennio Doris ha trasmesso alla figlia Sara, oggi raccolte in un libro. Da scoprire nel nuovo numero di Gentleman&Lei dicembre

gentleman editoriale gentleman&lei dicembreUn dicembre prezioso. Prima di tutto per i valori, come racconta a Gentleman&Lei Sara Doris, intervistata in occasione del lancio di Ennio, mio padre, un bellissimo libro, ricco di aneddoti, di memoria storica e di affetto, scritto per raccontare la storia di un uomo fuori dal comune. Riconoscere ciò che il mondo le ha portato in dote e restituire al prossimo sono i principi che guidano i percorsi della figlia del fondatore di Mediolanum.

In particolare, ispirano tutte le scelte e le azioni che imprime ai due enti che presiede, Fondazione Mediolanum, concentrata su progetti di aiuto nel mondo, in particolare per bambini, e Fondazione Ennio Doris, per sostenere i giovani meritevoli nello studio. Uno dei passaggi chiave per comprendere l’humus etico in cui Sara ha sviluppato la sua missione per gli altri è nel «necessario e superfluo», una distinzione che Ennio Doris «ebbe sempre ben chiara nella vita».

E oggi, come la spiegherebbe a un giovane? «Trovare dentro di sé ciò che può cambiare in meglio il corso delle cose, senza lasciarsi distrarre dal superfluo».

Dai valori inestimabili della coscienza e dell’anima a valori (più che) tangibili, com’è nella natura di questo giornale, che da sempre si occupa del lato bello della vita. In questo numero abbiamo preparato uno Speciale Gioielli e Orologi, creazioni preziose che nascono dal saper fare degli artigiani, dalla più alta tradizione orafa italiana, dai distretti produttivi che tutto il mondo ci ammira (e desidera).

Due le novità se si parla di tendenze: il gioiello maschile, che deriva dalla tradizione antica dei sovrani delle corti europee, e l’orologio meccanico declinato al femminile. Fino a pochi anni fa, infatti, i segnatempo complicati erano considerati appannaggio maschile, oggi sono sempre di più le signore che amano sfoggiarli, come dimostrano le ambasciatrici delle maison.

Per chi è appassionato di gioielli e orologi, dal 28 novembre è in libreria e in edicola il terzo volume del coffe-table-book Gentleman Top World Treasures, con le meraviglie dei più importanti marchi e una sezione speciale dedicata ai retailers. In tre lingue (italiano, inglese e cinese), il libro svela anche la classifica dei 100 migliori gioiellieri, insigniti con Tre, Due e Un diamante da una giuria di esperti.

E poi, viaggi, con Miami, ancora più attraente grazie ad Art Basel, e i 100 anni de La Mamounia di Marrakech. Moda e alta moda, vini, auto (i fuoristrada della memoria) e molte altre idee arricchiscono questo numero.

Buona lettura e buon divertimento a tutti.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo