Grappa da distillato povero a regina delle feste

di Giuliana Di Paola

Amata dai millennials e dalle donne, la grappa vive una seconda giovinezza come dimostra l’indagine di AstraRicerche per Grappa Libarna

grappa libarna

Altro che distillato da pensionati al bar, il consumatore tipo di grappa è giovane e donna, ecco il risultato più sorprendente dell’indagine AstraRicerche commissionata da Grappa Libarna, brand del Gruppo Montenegro.

Parte dei Liquori della Tradizione del Gruppo Montenegro, Grappa Libarna è stata recentemente iscritta nel Registro Speciale dei Marchi Storici di interesse nazionale. Anche pe questo è nata la curiosità di mappare come è cambiata negli anni la percezione dello storico distillato di vinacce.

L’indagine condotta su un campione di mille italiani di età compresa tra i 18 e i 65 anni ha dato qualche sorpresa e molte conferma. Da distillato povero della cultura contadina del nord, la grappa si attesta come un rito delle feste lungo tutta la Penisola.

Soprattutto agli italiani piace regalarla (68,1%) per le occasioni speciali, come la Pasqua o il Natale e portarla in dono alle cene tra amici. Rimane prevalente, infatti, il consumo domestico rispetto a quello fuori casa.

Ma la sorpresa maggiore è stata il ritratto del profilo del consumatore-tipo. Non si tratta più solo di uomini over 40 che vivono prevalentemente al Nord Italia. Oggi tra i principali consumatori di grappa ci sono anche i Millennial (5 su 10 la bevono di frequente o saltuariamente ma per lo più in compagnia.

La grappa è infatti associata all’idea di convivialità che sia con gli amici (53%) o in coppia. Dato che rafforza il trend al femminile del distillato con sempre più donne appassionate e conoscitrici di questo prodotto.

Ed è proprio questo nuovo profilo di nuovo consumatore che spinge il consumo fuori casa. Sono soprattutto le donne a berla da amici e parenti (47,7%), ma anche al bar e in enoteche specializzate (46,6%) e al ristorante (38,4%).

A riprova della spinta positiva del fuori casa sull’andamento della categoria, oggi quarta in valore nel mercato tricolore, sono anche le ordinazioni dei giovani dai 18-24 anni (71%) e dai 25 ai 34 anni (74%).

Per la maggior parte però, il consumo di grappa è associato al momento di fine pasto (65,2%), possibilmente da sola per un intervistato su tre, oppure abbinata al caffè (30,2%). Solo poco più di uno su cinque gradisce abbinarla a prodotti dolci o salati (23%), ma quella del pairing è un trend in crescita.

gentleman editoriale gentleman febbraio 2024 pietro giuliani azimut

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo